×

Morte di George Floyd, la lettera pubblicata da Trump: “Terroristi”

Condividi su Facebook

Trump ha pubblicato una lettera in cui si definiscono “terroristi” alcuni manifestanti che protestavano a Washington.

george floyd trump manifestanti lettera terroristi

Il presidente Usa Donald Trump ha pubblicato sui social una lettera in cui si definiscono “terroristi” alcuni manifestanti che protestavano per la morte di George Floyd. Sui social network si è immediatamente scatenata la bufera. La missiva è firmata dall’ex avvocato di Trump John Dowd ed è indirizzata a “Jim”, probabilmente l’ex segretario alla Difesa Jim Mattis.

George Floyd, i tweet di Trump

I fatti cui si fa riferimento sarebbero accaduti in un parco vicino alla Casa Bianca all’inizio di questa settimana.

“Terroristi che usano l’odio per bruciare e distruggere. – si legge – Stavano mancando di rispetto alla polizia che stava preparando l’area per il coprifuoco”. Tra scioperanti e polizia sono nati poi degli scontri.

Kristen Clarke, presidente del Lawyer Committee for Civil Rights Under Law ha descritto la lettera pubblicata da Trump come “una caratterizzazione completamente falsa dei manifestanti pacificamente riuniti che sono stati dispersi attraverso la violenza”.

Un muro per la Casa Bianca

Intanto proprio a seguito delle proteste per l’uccisione di George Floyd avvenuta a Minneapolis per mano di un poliziotto, Donald Trump ha blindato la Casa Bianca con un muro. Si tratta di una lunga recinzione issata dopo le manifestazioni degli ultimi giorni.

Black Lives Matter

I manifestanti e i rappresentanti di Washington del movimento Black Lives Matter hanno intentato una causa contro Trump ed altri dirigenti delle forze dell’ordine che hanno identificato come responsabili degli scontro di lunedì, accusandoli di violare i diritti dei manifestanti.

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
camionisti e petronilli calunniosi in xona

Non interessato


Contatti:
Francesco Ferrigno

Giornalista, copywriter, social media manager, esperto di comunicazione. Ho lavorato per Il Mattino e sono stato caporedattore centrale de il Gazzettino vesuviano. Laureato in Scienze della Comunicazione, ho conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Con la mia tesi su “La crisi del giornalismo” ho vinto il Premio Nazionale Nostalgia di Futuro organizzato da Fieg. Collaboro con iGv Network, con Antimafia Duemila, con Media Duemila e sono il fondatore di Effequadro.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.