×

Senzatetto costretto a leccare Wc, poliziotto in carcere

Costringe un senzatetto a leccare un Wc, nel gennaio 2018, poliziotto arrestato. Ora dovrà passare quattro anni in carcere.

Poliziotto costringe senzatetto a leccare Wc
Costringe senzatetto a leccare Wc, poliziotto in carcere.

Senzatetto costretto a leccare un Wc, l’ex ufficiale di polizia hawaiano colpevole del terrificante gesto ora dovrà passare quattro anni in carcere. John Rabago ha compiuto un abuso di potere nei confronti dell’uomo, forzandolo a mettere la faccia in un orinatoio pubblico.

Senzatetto costretto a leccare un Wc

I fatti risalgono al gennaio 2018, quando l’agente 44enne aveva trovato il senzatetto in un bagno. Lui e il collega erano intervenuti sul luogo per via di una segnalazione per schiamazzi.

“Se lecchi il wc non ti arresto” avrebbe detto Rabago a Samuel Ingall, 37 anni e senza una dimora, costringendolo ad inginocchiarsi e leccare l’orinatoio.

L’uomo ha eseguito gli ordini per ottenere il permesso di allontanarsi, ma l’egocentrismo dell’agente ha fatto sì che vincesse la giustizia. John Rabago ha infatti raccontato ad alcuni colleghi dell’accaduto, vantandosene, senza immaginare che qualcuno lo avrebbe giustamente riportato ai superiori.

Nel frattempo, il senzatetto ha fatto causa al Dipartimento di Polizia di Honolulu e alla città.

Il colpevole si pente e si scusa

Una lunga indagine ha portato all’accusa, per lui e l’altro agente, di colpevolezza del gesto e il conseguente licenziamento. Ora, Rabago dovrà passare quattro anni in carcere e si è scusato con la vittima, oltre che con la sua famiglia. “Due anni fa ho preso una decisione di cui non vado orgoglioso, ha dichiarato in tribunale, “Le mie azioni hanno cambiato le vite di tutti noi”.

Di recente, un altro caso di abuso di potere ha visto come protagonista un poliziotto. È accaduto a Roma, dove un agente costringeva una minorenne ad esibirsi negli strip club della Capitale, dichiarando fosse maggiorenne.

Contents.media
Ultima ora