×

Russia, nonni uccidono il nipote di 2 anni strangolandolo

Russia, due nonni hanno ucciso il nipote strangolandolo: hanno poi cercato di sbarazzarsi del corpo del bambino gettandolo nella stufa.

Il bimbo ucciso

Due nonni di 52 48 anni hanno ucciso il loro nipote di due anni strangolandolo. Hanno in seguito cercato di sbarazzarsi del corpicino del piccolo gettandolo in una stufa. L’episodio si è verificato in Russia. Il motivo del truce gesto sarebbe il pianto ininterrotto del bimbo.

I due avrebbero poi tirato fuori dalla stufa i resti del nipotino per gettarli nella neve. Il piccolo è figlio di due ragazzi molto giovani, Maria e Dmitry Shcherbakovy (rispettivamente 20 e 25 anni).

Russia, nonni uccidono il nipote di 2 anni

Avrebbero ucciso il nipotino di due anni gettando in seguito il corpo in una stufa. La triste vicenda proviene dalla Russia. I genitori del bimbo assassinato hanno dichiarato di essere andati presso l’abitazione dei nonni per prendere il piccolo, ma avrebbero trovato solamente i suoi abitini.

Uscendo di casa alla ricerca del figlioletto avrebbero scoperto con immenso orrore e sgomento i resti carbonizzati del bimbo tra la neve a -20 gradi. La polizia ha chiarito: “L’analisi forense stabilirà il motivo esatto della morte del bambino”.

I nonni: “Piangeva troppo”

I nonni del bambino si sarebbero “difesi” affermando che il piccolo piangeva troppo, stando almeno alle informazioni riportate dal Sun. I due avrebbero prima ucciso il nipotino, in quanto non la smetteva di fare i capricci.

Una volta strangolato avrebbero in seguito cercato di disfarsi del corpo. I nonni sono stati arrestati e ora si attende un processo nei loro confronti. Non è prevista alcuna attenuante per i due presunti assassini.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carmela
17 Dicembre 2020 20:30

Chissà come lo maltrattavano il piccolo …pure i genitori che lo lasciavano ai nonni dovevano capire che il bimbo era infelice dai nonni ecco perché piangeva…..


Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora