×

Estratto conto, Salvini difende Renzi: “Voglio sconfiggere gli avversari sulle idee, questo non è civile”

Estratto conto, Matteo Salvini difende l'omologo Renzi dopo la diffusione online dei compensi privati: “Voglio sconfiggere gli avversari sulle idee”

Il leader della Lega Matteo Salvini

Sulla vicenda dell’estratto conto messo online Matteo Salvini difende Matteo Renzi e spiega chiaramente: “Io voglio sconfiggere gli avversari sulle idee, questo non è civile”. Il leader della Lega non si allinea al coro di quanti stanno polemizzando sulla vicenda dei compensi dell’omologo di Italia Viva ed ai giornalisti radunati per il consueto punto stampa spiega: “Per quello che riguarda gli estratti conto io non faccio politica combattendo i miei avversari, perché Renzi tale è, puntando sulla magistratura e sui giornalisti compiacenti.

Non è civile”. 

Sul conto online del leader di Italia Viva Salvini difende Renzi 

E ancora: “Se ci sono fattispecie di reato è un conto, se non ci sono non ritengo che sia proprio di un Paese normale”. Insomma, nessun Matteo vs Matteo stavolta, ma una visione che “boccia” la scelta del  Fatto Quotidiano di pubblicare l’estratto conto dell’ex presidente del Consiglio dal giugno 2018 al marzo 2020. 

Estratto conto di Renzi, lui annuncia querele e Matteo Salvini lo “difende”

Renzi su quella vicenda era stato durissimo: “Hanno messo online il mio conto corrente, violando Costituzione e Leggi. Hanno scelto come testimone dell’accusa penale un avversario politico. Hanno captato comunicazioni e intercettazioni con un metodo che è stato contestato persino dalla Cassazione”. Salvini ha una visione non dissimile da quella del suo omonimo-omologo, e cita i colleghi: “Io voglio sconfiggere la sinistra, non voglio leggere l’estratto conto di Letta o di Di Maio”. 

Salvini difende Matteo Renzi e sulla vicenda del conto online cita gli esempi di Letta e Di Maio

“Non mi interessa e non mi interessa cosa Letta e Di Maio discutono con i loro amici e i loro collaboratori. Io voglio sconfiggere Letta sulle idee”. Poi l’affondo: “Lui ha fatto l’insegnante in Francia per anni, qualcuno ha una fondazione, altri hanno dato contributi a quella fondazione, chi se ne frega. Io non voglio sconfiggere il Pd per motivi che non siano politici”.

Contents.media
Ultima ora