×

Focolaio in Campania con la variante Delta: la conferma della Regione

Il presidente De Luca ha analizzato la nuova variante Delta che si è diffusa in Campania.

Variante Delta in Campania, il commento di De Luca

In Campania è scoppiata la diffusione della variante Delta del Covid-19. All’origine dell’accaduto una festa a cui hanno partecipato diversi giovani in quel di Palma di Maiorca (Spagna). 

Variante Delta in Campania, le parole di De Luca 

Sulla questione si è già espresso il presidente Vicenza De Luca che ha fatto il punto sulla situazione. Nel frattempo nella Regione è rimasto l’obbligo della mascherina a causa della presenza di uno dei focolai della variante Delta. Con un messaggio video De Luca ha voluto lanciare l’allarme in merito alla diffusione della variante indiana che ha preso piede da diversi giorni in Campania. 

Variante Delta in Campania, i dati 

Secondo il presidente De Luca, così come evidenziato dai dati regionali, le zone maggiormente colpite sono Asl Napoli 1 e Asl Napoli 3. “Questa variante è aggressiva nei giovani, siamo la regione più giovane d’Italia. Due ragazzi, uno di 30 anni e l’altro di 31, sono finiti in terapia intensiva. Altri ragazzi, invece, sono tornati da qualche giorno da Palma di Maiorca – commenta De Luca – dove avevano partecipato ad una festa scapigliata“.

Variante Delta in Campania, la decisione di De Luca

Intanto è stato disposto il richiamo dell’obbligo della mascherina anche all’aperto per arginare la diffusione della variante Delta in Campania. Il pericolo dei contagi è piuttosto alto e per questo De Luca ha chiesto grande prudenza e senso di responsabilità. 

Intanto in Campania sono oltre 5 milioni le dosi somministrate a fronte di 5 milioni e 700mila a disposizione: si tratta di una percentuale dell’88,3 (dato aggiornato alle ore 17 di venerdì 2 luglio 2021).

De Luca ha parlato di circa 700mila cittadini che ancora non hanno fatto la prima dose. L’obiettivo è quello di immunizzare tutta la Campania entro il 2021

De Luca ha dichiarato di non aver alcun rapporto conflittuale con il generale Francesco Paolo Figliuolo a cui spetta da tempo il compito di fronteggiare l’emergenza Covid. “Ho il massimo rispetto per il generale. Io non condivido la sovrapposizione di immagine, voglio essere libero di esprimere valutazioni critiche senza coinvolgere le forze armate. Sto criticando – dichiara il presidente della Regione Campania – il fatto che la distribuzione dei vaccini non è equa e non risponde a una valutazione di opportunità“.

Contents.media
Ultima ora