×

Germania, forte esplosione in un impianto chimico a Leverkusen: grande nube nera

In un impianto chimico di Leverkusen, Germania, si è verificata un'esplosione che ha comportato la diffusione di un'enorme nube nera.

Esplosione impianto chimico Germania

Paura a Leverkusen, nel distretto di Bürrig in Germania, dove si è verificata un’esplosione in un impianto chimico: un stabilimento ha preso fuoco e un’enorme nuvola di fumo nero ha avvolto il cielo. L’Ufficio federale per la protezione civile e l’assistenza in caso di catastrofe (BBK) ha avvertito il pubblico di chiudere le finestre e di rimanere all’interno temendo la fuoriuscita di gas pericolosi.

Esplosione in un impianto chimico in Germania

L’esplosione, sulle cui cause si stanno ancora svolgendo accertamenti e che è stata avvertita fino a Leichlingen, ha messo in allarme l’intera città con una immensa nube prima bianca e poi nera che si è levata in cielo per diversi metri. La colonna di fumo è visibile anche a molti chilometri di distanza e si sta spostando verso Bergisches.

La protezione civile tedesca ha classificato l’esplosione come “una minaccia estrema” e ha chiesto ai residenti, tramite un avviso sull’app Nina, di non uscire di casa.

L’incendio riguarderebbe un impianto di incenerimento di rifiuti pericolosi gestito da Currenta, una società di investimenti che ha in mano il cosiddetto Chempark con sedi a Leverkusen, Dormagen e Krefeld-Uerdingen per un totale di oltre 70 aziende.

Esplosione in un impianto chimico in Germania: strade e autostrade chiuse

Le strade intorno alla discarica sono state chiuse e le seguenti autostrade non sono più percorribili in entrambe le direzioni:

  • A1 tra Köln-Niehl e Kreuz Leverkusen
  • A3 tra Langenfeld e Kreuz Leverkusen
  • A59 tra Kreuz Monheim e Kreuz Leverkusen-West

Esplosione in un impianto chimico in Germania: diversi feriti

La polizia di Colonia ha parlato di diversi feriti, ma il numero esatto e la gravità delle lesioni non sono ancora chiari: “Siamo con molti agenti sul posto e stiamo indagando sulla situazione“.

Contents.media
Ultima ora