> > Gianduiotti e cremini Pernigotti ritirati dal mercato perché contaminati da ...

Gianduiotti e cremini Pernigotti ritirati dal mercato perché contaminati da insetti

pernigotti cremini gianduiotti

Alcuni lotti di gianduiotti e cremini Pernigotti sono stati ritirati dal mercato a causa di una possibile contaminazione da insetti.

Alcuni dei lotti di gianduiotti e cremini del marchio Pernigotti sono stati ritirati dal mercato.

A renderlo noto è stato il Ministero della Salute a causa del rischio di una contaminazione da corpi estranei.

Pernigotti: ritirati alcuni lotti di gianduiotti e cremini

Il Ministero della Salute ha reso noto un ritiro dal mercato dei dolci a scopo precauzionale. La Pernigotti, sita a Novi Ligure in Piemonte, ha infatti disposto il ritiro di alcuni lotti di gianduiotti e cremini.

Il motivo di tale decisione è la possibile presenza di corpi estranei all’interno dei famosi cioccolatini.

I lotti in questione potrebbero infatti aver subìto una contaminazione da plodia allo stato larvale, ovvero la presenza delle cosiddette “farfalline della farina”, piccoli insetti innocui per la salute dell’essere umano.

cremini gianduiotti pernigotti

La disposizione del ritiro riguarda le confezioni da 150 g sia di “Cremino – Praline al cioccolato al latte e alle nocciole gianduia con farcitura alla nocciola” che di “Gianduiotto – Praline di cioccolato alle nocciole gianduia”, entrambi prodotti da Pernigotti.

I lotti ritirati per i cremini sono quelli che presentano le seguenti sequenze di lotto/scadenza: L4D 13.04.24 / L4D 14.04.24 / L4D 17.04.24. Per quanto riguarda i gianduiotti le confezioni a rischio sono quelle del lotto/scadenza L4D 10.04.24 / L4D 13.04.24 / L4D 19.04.24.

L’azienda e il Ministero hanno invitato i clienti a non consumare tali prodotti e a restituire le confezioni nel punto vendita di acquisto.

LEGGI ANCHE: