×

Giochi arcobaleno vietati in Arabia Saudita: “Incoraggiano l’omosessualità”

Il Ministero del Commercio dell'Arabia Saudita ha fatto ritirare dai negozi giochi o vestiti con colori arcobaleno. Il motivo? "Incoraggiano l'omosessualità".

Giochi arcobaleno Arabia Saudita

Le autorità locali dell’Arabia Saudita hanno dato ordine di sequestrare giochi e vestiti per bambini con i colori dell’arcobaleno: il Ministero del commercio ha deciso di renderli vietati accusandoli di incoraggiare l’omosessualità. Un provvedimento analogo era stato adottato, a dicembre, dal vicino Qatar: qui le autorità avevano sequestrato dai negozi pop-it color arcobaleno e altri giocattoli perché recavano “slogan contrari ai valori islamici“.

Giochi arcobaleno vietati in Arabia Saudita

Un servizio di Al-Ekhbariya ha mostrato alcuni funzionari del Ministero del Commercio saudita mentre rimuovono una serie di articoli dai negozi della capitale Riad, tra cui fermagli per capelli, pop-it, magliette, cappelli e astucci. “Contraddicono la fede islamica e la morale pubblica e promuovono i colori omosessuali prendendo di mira le giovani generazioni“, ha affermato uno di loro.

Le autorità governative hanno poi reso noto sui social network che quei prodotti sono stati confiscati perché “contengono simboli e segni che invitano alla deviazione e contraddicono il buon senso“.

La legge islamica

In Arabia Saudita i rapporti sessuali al di fuori del matrimonio, compresi quelli omosessuali, sono severamente vietati. Secondo l’interpretazione del Paese della legge islamica, la condotta sessuale consensuale tra persone dello stesso sesso è infatti punibile con la morte o la fustigazione a seconda dei casi. Per gli uomini è inoltre illegale “comportarsi come donne o indossare abiti femminili, e viceversa, ed è vietato svolgere attività online che ledano l’ordine pubblico, i valori religiosi, la morale pubblica e la privacy“.

Contents.media
Ultima ora