> > Giuseppe Conte attacca il Governo Meloni: "Manovra iniqua, aggredisce i poveri"

Giuseppe Conte attacca il Governo Meloni: "Manovra iniqua, aggredisce i poveri"

Conte Giuseppe

Giuseppe Conte attacca la manovra di bilancio del Governo Meloni e la definisce "iniqua": non risparmia commenti negativi su Matteo Salvini

Mette a rischio il lavoro e aiuta gli evasori.

Questo è ciò che pensa l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte della manovra di Bilancio 2023 del nuovo Governo Meloni. Accusa, inoltre, Giorgia Meloni di tradire gli elettori che l’hanno scelta, proponendo quelle che chiama «ricette inadeguate».

Conte in un’intervista a La Stampa: «Meloni scatenerà la rabbia sociale»

Accusando il presidente del Consiglio di deludere «una a una» le aspettative create durante il periodo elettorale, Giuseppe Conte ricorda sulla Meloni: «Durante la pandemia proponeva di dare mille euro a tutti, semplicemente con un click.

Adesso si accorge di non avere risposte per famiglie e imprese, ma anzi taglia gli aiuti contro il caro benzina e il reddito per chi è in difficoltà». Incolpandola di compiacere corrotti ed evasori, definisce la manovra di Bilancio una misura «iniqua, che aggredisce i poveri e rischia di scatenare la rabbia sociale».

Conte non risparmia commenti negativi su Matteo Salvini

Se accusa Giorgia Meloni di incoerenza, Giuseppe Conte definisce Salvini l’uomo dai «proclami roboanti».

Fa qui riferimento alle diverse posizioni prese riguardo i decreti di sicurezza: «Lui era ministro dell’Interno e io lavoravo per fare sbarcare tutti e trovare accordi con L’Europa e con i Paesi da cui partono gli imbarchi clandestini». Un modo per dire che l’ex premier se ne stava comodo sulla sua poltrona mentre qualcun altro si preoccupava delle incombenze che gravavano sullo Stato.