×

Guerra in Ucraina, Kiev vieta la musica e  i libri russi

La Verkhovna Rada ha approvato un disegno di legge destinato a far discutere molto: Kiev vieta la musica e  i libri russi e crea una vera "lista nera"

Il premier ucraino Denis Shmygal

Guerra in Ucraina e offensiva di censura, Kiev vieta la musica e  i libri russi con una decisione è stata adottata dal Parlamento dietro input legislativo del premier Denis Shmygal che aveva presentato il testo un mese e mezzo fa. Il parlamento di Kiev, la Verkhovna Rada, ha dunque approvato un disegno di legge destinato a far discutere: è quello  che prevede il divieto di importazione e distribuzione di volumi e prodotti editoriali da Russia, Bielorussia e “territori temporaneamente occupati”. 

Kiev vieta la musica e  i libri russi

Ma non solo, il divieto vale anche per quelli in russo anche da altri Paesi. A dare la notizia l’agenzia Ukrinform che spiega come il relativo l testo sia stato presentato dal primo ministro Denis Shmygal lo scorso 11 maggio. Quella legge di fatto prevede la risoluzione dell’accordo tra il governo dell’Ucraina e il governo della Federazione russa sulla cooperazione scientifica e tecnica. 

Il divieto bis per i cantanti di nazionalità “nemica”

Ma non c’è stato solo quel provvedimento: un ulteriore disegno di legge è stato approvato per imporre “un divieto assoluto e indefinito di esibizione pubblica, proiezione pubblica, manifestazione pubblica di cantanti che dopo il 1991 erano cittadini dello stato aggressore”. Ci sono categorie escluse dal divieto: sono “i musicisti che hanno condannato l’invasione di Mosca”. Loro saranno invece inclusi in un’apposita “lista bianca”.

Contents.media
Ultima ora