×

Guerra in Ucraina, Zelensky: “Ricostruzione subito, il mondo ha rotto i legami con la Russia”

"L’economia russa vive la più grande crisi degli ultimi 50 anni" e Mosca ha perso "più di 35mila soldati", fa sapere il presidente ucraino Zelensky.

guerra Ucraina Zelensky

Dopo la ritirata da Lysychansk, Putin invita a non fermare l’offensiva nel territorio ucraino, dove la situazione resta tragica. Zelensky fa un appello all’Occidente per ricevere nuove armi più avanzate, necessarie per far fronte agli attacchi russi. Poi incoraggia i suoi cittadini e invita alla ricostruzione.

Guerra in Ucraina, l’annuncio di Zelensky

L’Ucraina deve diventare il Paese più libero, moderno e sicuro d’Europa, anche in termini di ambiente. Sono sicuro che lo faremo”, sottolinea il presidente ucraino. Zelensky ha poi ricordato: “Le forze ucraine hanno liberato più di mille centri dagli occupanti e ogni settimana ne vengono aggiunti di nuovi. Nel Sud, tutti hanno subito una distruzione su larga scala. Questo significa anche la necessità di fondi colossali per il ripristino delle infrastrutture, per il ritorno della medicina e dei servizi sociali, per il ripristino della normale vita economica.

Ci sono decine di migliaia di case distrutte solo nelle aree liberate”. Inoltre, non nasconde che “una parte significativa dell’economia è stata distrutta”.

Per questo motivo, “la ripresa dell’Ucraina non riguarda solo ciò che deve essere fatto dopo, dopo la nostra vittoria, ma anche ciò che deve essere fatto in questo momento. Dobbiamo farlo insieme ai nostri partner, con l’intero mondo democratico. E farlo ora”, ha commentato.

Zelensky incoraggia i suoi cittadina ed evidenzia le difficoltà a cui la Russia sta andando incontro.

“L’economia russa vive la più grande crisi degli ultimi 50 anni”, ha fatto sapere, e Mosca ha perso “più di 35mila soldati con una stima prudente”. Poi ha sottolineato che “il mondo ha rotto i legami con la Russia”. Per il presidente ucraino “le parole “collasso”, “deficit” e “povertà” descriveranno la vita russa finché questo Stato vorrà essere uno Stato terrorista”.

Quindi ha aggiunto: “A cosa serve tutto questo? Serve ai propagandisti folli per mostrare nelle loro trasmissioni una bandiera russa o sovietica sulle rovine da qualche parte, semplicemente non c’è altra risposta”.

Zelensky è certo che l’Ucraina vincerà: “È solo una questione di tempo. Purtroppo è una questione di perdite che subiamo, principalmente di persone. È una questione di armi moderne, che dobbiamo ottenere e sicuramente otterremo”.

Contents.media
Ultima ora