> > I Nas scovano 165 sanitari irregolari nelle Rsa e negli ospedali

I Nas scovano 165 sanitari irregolari nelle Rsa e negli ospedali

I Nas a "caccia" di sanitari non in regola

I Nas scovano 165 sanitari irregolari nelle Rsa e negli ospedali: controlli su 1.934 strutture sanitarie con il monitoraggio di 637 imprese/aziende

I Nas scovano 165 sanitari irregolari nelle Rsa e negli ospedali e lo speciale reparto dell’Arma ha setacciato numerose strutture distribuite su tutto il territorio dell’Italia.

Il dato è riassunto in una velina media citata dall’Ansa che ovviamente riassume gli spot di intervento, le tipologie, le categorie ed i risultati che sono decisamente poco piacevoli a contare la delicatezza dell’ambito di riferimento che è quello della salute del cittadino

I Nas scovano 165 sanitari irregolari 

Ad ogni modo i carabinieri del Nas hanno riscontrato irregolarità in 165 posizioni lavorative durante i controlli effettuati da metà novembre in ospedali e Rsa di tutta Italia.

Si tratta, come spiega la nota, di “strutture che ricorrono sempre più spesso a contratti di appalto per avvalersi di professionalità sanitarie – medici, infermieri ed operatori sanitari – forniti da società esterne, solitamente riconducibili a cooperative“. 

Monitorate 1934 strutture sanitarie

Il dato, da tempo analizzato, è che con la crisi post Covid della sanità la “terziarizzazione” delle prestazioni non è sempre scristallina. Ma quali sono stati i risultati? I controlli hanno riguardato ben “1.934 strutture sanitarie, con il monitoraggio di 637 imprese/cooperative private e la verifica di oltre 11.600 figure tra medici (13%), infermieri (25%) e altre professioni sanitarie (62%)”.