×

Il G7 sulla guerra Ucraina-Russia: “Putin sta dalla parte sbagliata della storia”

Il leader del G7 emettono una nota congiunta durissima sulla guerra Ucraina-Russia: “Il presidente Vladimir Putin ha riportato un conflitto in Europa"

Una postazione radar ucraina centrata da un razzo

La nota ufficiale del G7 sulla guerra Ucraina-Russia è perentoria e senza appello: “Vladimir Putin sta dalla parte sbagliata della storia”. I sette massimi leader mondiali riuniti in video conferenza condannano senza appello l’aggressione di Mosca a Kiev e lo fanno con un comunicato congiunto.

Dice la nota: “Il presidente Putin ha riportato la guerra nel continente europeo. Si è messo dalla parte sbagliata della storia”. E i leader del G7 si sono detti “scioccati, condanniamo l’aggressione militare su larga scala della Russia contro l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina”. 

La nota ufficiale del G7 sulla guerra Ucraina-Russia

E attenzione,si tratta di una aggressione “lanciata parzialmente da suolo bielorusso.

Questo attacco non provocato e completamente non giustificato allo stato democratico dell’Ucraina è stato preceduto da false affermazioni e accuse infondate“. E ancora: “Noi come G7 stiamo portando avanti severe e coordinate sanzioni economiche e finanziarie. L’offensiva costituisce una seria violazione del diritto internazionale e una grave infrazione della Carta della Nazioni Unite”. 

Una “seria minaccia all’ordine internazionale”

La chiosa è truce: “Questa crisi è una seria minaccia all’ordine internazionale basato sulle regole, con conseguenze che vanno ben oltre l’Europa.

Non c’è giustificazione a cambiare con la forza dei confini internazionalmente riconosciuti, questo ha cambiato fondamentalmente la situazione della sicurezza euro-atlantica”. 

Contents.media
Ultima ora