> > Il giorno più lungo: oggi la proclamazione di annessione dei territori dell'...

Il giorno più lungo: oggi la proclamazione di annessione dei territori dell'Ucraina

Volodymyr Zelesnky chiede di fermare la Russia

Il giorno più lungo: oggi la proclamazione di annessione dei territori dell'Ucraina con Vladimir Putin che terrà un discorso alle 14 ora italiana

Il giorno più lungo per la guerra di Mosca a Kiev e per l’Occidente è oggi 30 settembre 2022, quando la proclamazione di annessione dei territori dell’Ucraina sancirà la nuova possibile escalation del conflitto.

Vladimir Putin è pronto alla cerimonia ufficiale e Volodymyr Zelesnky lancia un appello: Fermiamolo adesso o mai più”. Putin oggi firmerà i trattati con i leader delle autoproclamate Repubbliche di Luhansk e Donetsk, quelli e i gemelli con le regioni di Kherson e Zaporozhzhia.

Oggi l’annessione dei territori dell’Ucraina

Dal canto suo il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha annunciato che Putin terrà un discorso, previsto per le 14 italiane.

E Volodymyr Zelensky? Il presidente dell’Ucraina ha detto: ”La Russia può ancora evitare le conseguenze dannose della guerra”, ma per farlo il presidente russo Vladimir Putin ”va fermato”.

“Tutto questo si può ancora fermare”

E ancora: ”La Russia non riceverà un nuovo territorio dell’Ucraina. La Russia proseguirà la catastrofe che ha portato nel territorio occupato del nostro Paese. Il prezzo sarà che l’intera società russa verrà lasciata senza un’economia normale, senza una vita dignitosa e senza rispetto per i valori umani”.

Poi in chiosa: “Tutto questo si può ancora fermare. Ma per fermare questo, dovremo fermare quello che in Russia vuole la guerra più della vita. La vostra vita, cittadini russi”.