×

Il Ministro Speranza su vaccino AstraZeneca agli under 60: ” il Cts valuterà questa situazione”

In seguito all'interrogazione parlamentare sulla somministrazione del vaccino AstraZeneca agli under 60 Speranza annuncia decisione del Cts

speranza su vaccino astrazeneca

I dubbi e le perplessità in ordine alla somministrazione del vaccino AstraZeneca agli under 60 nell’interrogazione parlamentare al Ministro Speranza da parte  delle senatrici Fattori e Nugnes. 

Vaccino AstraZeneca: i dubbi sulla somministrazione agli under 60

Dopo i recenti casi di trombosi di due giovani donne avvenuti dopo alcuni giorni dalla somministrazione di una dose del vaccino AstraZeneca – si stabilirà in seguito con le opportune verifiche del caso  se proprio il farmaco sia stata la causa – si è resa necessaria una riflessione sull’opportunità di somministrarlo ai più giovani durante i cosiddetti “open day“.

La corsa delle Regioni a vaccinare quanti più cittadini possibili ha tenuto conto del rapporto rischio- beneficio nei più giovani anche in relazione agli attuali numeri dei contagi ? Inoltre, si è tenuto conto della cosiddetta “medicina di genere”, ossia delle differenze biologiche tra uomini e donne che sembrano ipotizzare un rischio maggiore per quest’ultime di incorrere in questi eventi trombotici atipici?

Perplessità sono giunte anche da illustri esperti come l’immunologa Antonella Viola che riferendosi ai vaccini AstraZeneca e J&J ha recentemente affermato che è “sbagliatissimo proporre questi vaccini  ai giovani, specialmente alle donne.

Sono sempre stata convinta che non bisognerebbe darli a persone di età inferiore ai 55 anni”.

Vaccino AstraZeneca under 60:  l’interrogazione parlamentare

Soprattutto alla luce dei fatti di Genova, le istanze provenienti dal mondo scientifico e non solo riguardo l’opportunità di somminstrare i vaccini AstraZeneca e Johnson&Johnson agli under 60, sono state l’argomento dell’interrogazione parlamentare al Ministro della Salute Roberto Speranza, da parte delle senatrici Elena Fattori e Paola Nugnes.

 Le senatrici hanno chiesto al Ministro della Salute “quali azioni il Ministro in indirizzo intenda porre in essere affinché vengano bloccati o almeno riparametrati gli open day AstraZeneca senza restrizioni di età, per non mettere in ulteriore pericolo le fasce giovani; quali azioni intenda intraprendere affinché la volontà di riprendere una vita sociale come era precedentemente alla pandemia non sia maggiore della consapevolezza dei rischi che i giovani corrono nell’effettuare il vaccino AstraZeneca”. 

Vaccino AstraZeneca under 60: la risposta di Speranza

Il Ministro Speranza ha prima elencato le varie fasi che hanno caratterizzato la somministrazione del vaccino nel nostro paese, con particolare riferimento alla circolare del Ministero della Salute del 7 aprile 2021 che raccomandava l’uso preferenziale del vaccino AstraZeneca nelle  persone di età superiore a 60 anni sulla base delle attuali evidenze scientifiche. Annunciando che della questione AstraZeneca se ne occuperà presto il Cts:   “L’Italia è passata nelle ultime settimane da un livello alto a uno medio e ora basso. Il Cts valuterà questa situazione anche alla luce di quanto indicato da Aifa”.

Contents.media
Ultima ora