> > Incendio ai nastri trasportatori dell'ex Ilva nelle ore delle motivazioni

Incendio ai nastri trasportatori dell'ex Ilva nelle ore delle motivazioni

L'ex Ilva

Incendio ai nastri trasportatori dell'ex Ilva nelle ore delle motivazioni, intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento interno allo stabilimento

A Taranto incendio ai nastri trasportatori dell’ex Ilva nelle stesse ore in cui venivano pubblicate e rese note le  motivazioni della sentenza di maggio.

Da quanto si apprende si sono sviluppate fiamme al reparto Cokerie in una elle due linee dell’altoforno numero 1 e nessun ferito. 

Incendio ai nastri trasportatori dell’ex Ilva

Per cause che sono in corso di accertamento hanno preso fuoco nel reparto Cokerie dello stabilimento Acciaierie d’Italia di Taranto nastri trasportatori di una delle due linee che riforniscono coke all’Altoforno. La fonte è quella dei sindacati, fonte che spiega anche come non risultino persone ferite.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento interno allo stabilimento. 

I giudici: “Gestione dello stabilimento disastrosa”

E queste sono le ore, senza alcun collegamento, sia chiaro, in cui circolano le motivazioni della sentenza con la quale la Corte d’assise di Taranto condannò il 31 maggio 2021 “la famiglia di industriali lombardi, la dirigente dell’acciaieria tarantina e poi parte della politica locale e regionale”, come spiegano i media.

Motivazioni “riassunte” in 3700 pagine e che sono riassunte in una frase: “La gestione dello stabilimento ILVA di Taranto da parte degli imputati è stata una gestione disastrosa che ha arrecato un gravissimo pericolo per la incolumità e salute pubblica”.