×

Kim Jon-un: 10 curiosità sul dittatore della Corea del Nord

Kim Jon-un: 10 curiosità sul dittatore della Corea del Nord
Kim Jon-un: 10 curiosità sul dittatore della Corea del Nord

Kim Jon-un, definito il dittatore bambino, è “padre” di alcune curiosità e scoperte veramente folli. Vediamone insieme qualcuna.

Le curiosità che lo riguardano sono veramente assurde e particolari. Scopriamole insieme.

  1. Pare che per sua stessa ammissione, tutti debbano portare il suo taglio in Corea del Nord, comprese le donne, che devono portare una acconciatura come il caschetto.
  2. Alle elezioni solitamente ci sono vari partiti e candidati, ma il suo è l’unico partito, quindi i cittadini voteranno solo e solo lui.
  3. Per quanto riguarda il fuso orario, la lancetta è indietro di circa mezz’ora, a differenza del meridiano di Greenwich,
  4. Controlla attentamente ogni foglia di insalata prima di addentarla e la fa analizzare al microscopio.
  5. E’ entrato a pieno titolo nella lista delle persone meglio vestite al mondo e i suoi cittadini lo prendono ad esempio, anche nello stile.
  6. Suo zio è stato ucciso e sbranato da cani inferociti.
  7. Vieta ai suoi cittadini di mangiare prodotti, come il cioccolato o le merendine della diretta concorrenza, ovvero quelle fabbricate e prodotte in Corea del Sud, l’acerrima rivale.
  8. Se la prende con i meteorologi in quanto a suo dire, non azzeccano mai le previsioni.
  9. Si è arrabbiato con un suo vice dal momento che si è addormentato durante un vertice militare, una mancanza di rispetto molto grave, a suo dire.
  10. Nessuno sa quando sia nato e la sua data di nascita rimane un mistero.

    Sarà nato nel 1983 o nel 1984? Mistero.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
sem

Ma quando lo fanno sparire, questo verme? Usque tandem, Catilina…


Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche