×

La Lupa di Roma

Condividi su Facebook

Notizie sul simbolo di Roma

La celebre Lupa capitolina, simbolo di Roma, fu conservata per molti secoli all’interno della residenza papale del Laterano, finché nel 1471 venne trasferita nel Campidoglio, dove probabilmente si trovava in origine.

Sappiamo che a Roma, nell’antichità, esistevano due diversi simulacri dell’animale, uno conservato nel Lupercale sul Palatino, l’altro esposto nel Campidoglio.

Cicerone ci informa che nel 65 a.C. la statua fu colpita da un fulmine che la danneggiò, ma nessuno si preoccupò mai di farla restaurare.

Quasi certamente l’esemplare che conosciamo è proprio quello che era collocato in Campidoglio: le zampe dell’animale appaiono danneggiate, come se avessero subito un trauma, che potrebbe essere dovuto alle conseguenze del fulmine di cui parla l’oratore arpinate.

Inoltre, non vi è alcuna traccia della presenza dei piccoli gemelli che certamente caratterizzavano l’esemplare del Palatino; i gemelli di questa Lupa furono aggiunti qualche secolo fa dall’artista Pollaiolo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.