×

La malattia di Marat

Di cosa soffriva il capo rivoluzionario?

default featured image 3 1200x900 768x576

marat 1 sized 240x300
Chi non ha presente la celeberrima tela del pittore francese Jacques-Louis David che ritrae il capo rivoluzionario Jean-Paul Marat subito dopo essere stato assassinato dalla giovane girondina Charlotte Corday con un colpo di pugnale al cuore?

L’uomo è riverso nella vasca da bagno, ormai esanime, con un asciugamano in testa a mo’ di turbante e la penna in una mano.

Il medico e giornalista infatti, era costretto a trascorrere molte ore della giornata a mollo in un’acqua profumata a causa di un problema dermatologico che lo affliggeva da tempo, causandogli un insopportabile prurito e conferendo alla pelle del suo corpo un odore poco gradevole: l’eczema erpetico, forse conseguenza del periodo giovanile trascorso in gran parte nei vicoli bui e malsani dei bassifondi di Parigi.

Poiché il suo lavoro era scrivere (redigeva l'”Ami du peuple“), aveva dotato la vasca di un asse di legno che fungeva da scrittoio.

Contents.media
Ultima ora