> > Larissa David travolta e uccisa a 15 anni sulle strisce pedonali: camionista ...

Larissa David travolta e uccisa a 15 anni sulle strisce pedonali: camionista patteggia 2 anni

Larissa David omicidio stradale

Il GIP ha accolto la richiesta della difesa. Inevitabile la rabbia dei genitori della ragazza

Ha richiesto e ottenuto il patteggiamento l’autista del camion che, l’11 ottobre 2021, a Capriolo in provincia di Brescia, investì la quindicenne Larissa David, poi morta dopo alcuni giorni di agonia.

Larissa investita dal camion del latte

Larissa David, nata in Italia da genitori romeni, era stata investita da un camion adibito al trasporto di latte per la Centrale del Latte di Brescia. Era uscita insieme alla madre verso le 7 di mattina per prendere il bus che l’avrebbe portata a scuola, l’Istituto tecnico turistico Einaudi di Chiari. Mentre stava attraversando le strisce pedonali è stata travolta dal mezzo in retromarcia, rimanendo bloccata sotto alla scocca e venendo trascinata per alcuni metri, fino a quando l’autista si è accorto di ciò che stava accadendo.

Trasportata immediatamente all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, con un doppio trauma cranico e toracico, Larissa ha lottato per cinque giorni prima di spirare.

La richiesta di patteggiamento

L’autista del camion, un uomo di 54 anni che era stato iscritto al registro degli indagati dalla Procura di Brescia con l’accusa di omicidio stradale, tramite il patteggiamento puntava ad avere una condanna a due anni di reclusione con sospensione della pena.

Il giudice per le indagini preliminari si è espresso favorevolmente all’istanza presentata dalla difesa, e così l’uomo non dovrà scontare neanche un giorno di reclusione. “Siamo condannati a vita”: queste le prime parole dei genitori di Larissa, affranti per una pena considerata fin troppo lieve.