Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Lituania, nuovo muro per difendersi dalla Russia
Esteri

Lituania, nuovo muro per difendersi dalla Russia

lituania

La Lituania costruirà una recinzione lungo il confine con la Russia. L’Europa è destinata a ospitare un altro muro, e a finanziarne la costruzione.

A realizzare una nuova recinzione in Europa sarà la Lituania. La notizia è stata diffusa ieri dal governo di Vilnius. Si tratta di un muro che ha il preciso scopo di proteggere lo stato baltico dalla vicina russia.

La Lituania, la Russia e l’enclave di Kaliningrad

Al centro della questione c’è l’enclave di Kaliningrad, situata a sud ovest della Lituania e con affaccio sul mar Baltico. In questa zona, che ospita circa un milione di persone, la presenza militare russa sarebbe in netta ascesa, al punto da risultare preoccupante.

La soluzione del governo lituano è quella di realizzare una recinzione lunga circa 130 chilometri, i cui motivi “sono sia economici”, come ha spiegato il ministro degli Interni Eimutis Misiunas, “per evitare il contrabbando, sia geopolitici, per rafforzare il confine esterno dell’Unione Europea”.

Nuova recinzione con finanziamenti UE

La recinzione sarà dotata di telecamere di sorveglianza e la sua realizzazione dovrebbe concludersi entro l’anno. A finanziarla, almeno in parte, sarà l’Unione Europea, alla quale il muro risulta come investimento per la sicurezza.

La questione centrale è che la Lituania, non meno delle altre repubbliche baltiche, Estonia e Lettonia, temono che, dopo la vicenda della guerra fra Ucraina e Russia, i loro territori possano diventare oggetto di mire espansionistiche e rivendicazioni da parte di Mosca.

La Russia è stata in passato accusata in più occasioni di avere violato lo spazio aereo della NATO (di cui la Lituania, ex repubblica sovietica, fa ad oggi parte). Il timore è che l’enclave di Kaliningrad possa mirare a espandersi verso est per ricongiungersi con la Bielorussia e la Russia, chiudendo il confine fra Lituania e Polonia, cioè fra Lituania e territori dell’Unione Europea, isolando la repubblica baltica.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche