> > Manovra fiscale, il presidente di Confindustria Bonomi: "Fare sciopero in que...

Manovra fiscale, il presidente di Confindustria Bonomi: "Fare sciopero in questo momento è sbagliato"

Bonomi Confindustria sciopero

Il presidente di Confindustria Bonomi, in un suo recente intervento, ha affermato che in questo periodo fare sciopero è sbagliato.

Scioperare in questo periodo così cruciale non è una buona soluzione.

Ne è convinto il presidente di Confindustria Carlo Bonomi che, in un suo intervento davanti alle telecamere di Sky Tg24, ha dedicato una lunga riflessione sulla nuova manovra fiscale, un tema quanto mai caldo e che ha visto le parti sindacali in prima linea. Ed è proprio su una possibile apertura con i sindacati che è stato puntato il dito. Bonomi infatti ha auspicato che i sindacati possano aprirsi al fine di trovare soluzioni. 

Bonomi Confindustria sciopero, “In un momento come questo il Paese ci chiede altro”

Il presidente di Confindustria, durante il suo intervento ha inoltre evidenziato come, questo periodo così complesso, richieda un maggiore dialogo, una maggiore apertura tra le parti: “Ritengo che lo sciopero sia sbagliato: in un momento come questo il Paese ci chiede altro, di metterci ad un tavolo, di ragionare e trovare soluzioni”. 

A questo proposito ha poi proseguito: “Già da tempo ho dato la mia disponibilità al sindacato, vedo una parte responsabile che ha voglia di dialogare, aupisco che tutto il sindacato abbia voglia di confrontarsi con noi per trovare le soluzioni”.

Bonomi Confindustria sciopero, “Il tema sono i partiti” 

Altro punto centrale alla base della riflessione di Bonomi riguarda il modo di operare dei partiti. Questi ultimi infatti, secondo il presidente di Confindustria, si sarebbero concentrati sulla “una spartizione degli 8 miliardi che francamente nulla ha a che vedere con la crescita e nulla hanno a che vedere con i giovani. Non riusciamo a comprendere qual è la dinamica di questi interventi rispetto a una crescita del Paese”.

Bonomi Confindustria sciopero, “Deluso da approccio partiti alla Manovra”

Infine Bonomi, in un suo precedente intervento ha affermato, proprio a tale proposito, di essere deluso dall’approccio utilizzato dai partiti sulla Manovra: “Ho sempre dichiarato che sosteniamo l’azione di questo governo perché riteniamo che vada nella direzione delle riforme, di cui questo Paese ha bisogno. Ma quando vedo i partiti che presentano più di 6mila emendamenti per la gestione del fondo di 8 miliardi, su cui dicevano di aver trovato un accordo, rimango colpito”, ha infine aggiunto.