> > Mare grosso a Porto Torres: cede un costone sul lungomare

Mare grosso a Porto Torres: cede un costone sul lungomare

Un tratto della costa rocciosa di Porto Torres

Il distacco è avvenuto in prossimità del belvedere sul lungomare Balai, con mare grosso a Porto Torres dove cede un grosso costone sul lungomare

Coste della Sardegna flagellate dalle onde e mare grosso a Porto Torres: cede un costone sul lungomare.

L’erosione già presente è stata accentuata dalle condizioni meteo estreme con marosi e maestrale che hanno fatto cedere una parte del litorale roccioso di Porto Torres, sul quale il fenomeno dell’erosione costiera ha esercitato la sua azione. Da quanto si apprende il maltempo con violente raffiche di vento di maestrale hanno fatto danni sulla costa in questione. I media spiegano che i marosi sono giunti “a lambire la pista ciclabile provocando nella notte il cedimento di una grande porzione di roccia”. 

Mare grosso a Porto Torres: cede un costone 

Il cedimento si è verificato in prossimità del belvedere sul lungomare Balai, nel punto in cui sorge il ponte in legno. Il rischio ambientale dopo il distacco del costone è alto ed in continua escalation, dato che viene “continuamente eroso dagli agenti atmosferici”. Già in passato il sindaco Massimo Mulas aveva emesso una ordinanza. La nota era stata firmata il 18 novembre scorso.

L’ordinanza del sindaco Mulas

Quella decisione era stata presa su richiesta del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale (Cfva) della Regione Sardegna e riguardava il litorale di Porto Torres tra le calette dopo Balai Lontano e la Torre di Abbacurrente.

Nell’atto si evidenzia “una debolezza strutturale delle formazioni rocciose che costituiscono la costa e che, specialmente in presenza di acqua, potrebbe contribuire significativamente alle condizioni di instabilità del tratto costiero“.