×

Maresciallo dei Carabinieri morto annegato a Palinuro: la Procura apre un’inchiesta

Un maresciallo dei Carabinieri è morto mentre era impegnato in un'immersione a Palinuro insieme ad un amico: si indaga sulle cause del decesso.

Maresciallo dei Carabinieri morto a Palinuro

Tragedia a Palinuro, dove un maresciallo dei Carabinieri della stazione di Cori (Latina) è morto annegato durante una immersione vicino alla Grotta azzurra, una delle mete turistiche più gettonate della costa cilentana. La magistratura ha aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’accaduto.

Maresciallo dei Carabinieri morto a Palinuro

I fatti si sono verificati poco dopo le 16 di mercoledì 22 settembre 2021. Secondo le prime ricostruzioni Ugo Scotti, questo il nome della vittima, si sarebbe immerso insieme ad un amico. A riemergere però è stato solo quest’ultimo, che non vedendo l’uomo ha subito lanciato l’allarme alla Capitaneria di Porto.

La macchina dei soccorsi si è mossa e la locale Guardia Costiera, giunta sul posto con una motovedetta e un gommone veloce, ha avviato le ricerche del maresciallo per poi recuperarne il corpo senza vita dopo circa un’ora.

Maresciallo dei Carabinieri morto a Palinuro: si indaga sulle cause

Sulla banchina sono arrivati anche i Carabinieri della locale stazione e il sindaco di Centola Carmelo Stanziola. Il procuratore di Vallo della Lucania, Antonio Ricci, e il sostituto procuratore Luigi Spedalieri, hanno aperto un’inchiesta per accertare le cause esatte del decesso. L’ipotesi più accreditata è quella di un malore improvviso che avrebbe impedito a Ugo di riemergere. La sua salma è intanto stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Contents.media
Ultima ora