×

Marina Ovsyannikova, la giornalista russa contraria alla guerra è riapparsa: multata e rilasciata

La giornalista russa che ha protestato contro la guerra in diretta, durante il tg, è riapparsa: una foto la immortala in Tribunale insieme all'avvocato.

giornalista russa riapparsa

A fare ben sperare è la foto di Marina Ovsyannikova in Tribunale, accompagnata dall’avvocato Anton Gashinsky. Della giornalista russa che in diretta ha manifestato la sua opposizione alla guerra in Ucraina, si erano perse le tracce. Da diverse ore, infatti, era irreperibile.

A manifestare una certa preoccupazione erano stati proprio gli avvocati della donna. Dopo essere stata fermata dalle autorità russe, in seguito alla sua protesta, il telefono risultava continuamente irraggiungibile. La giornalista fortunatamente è riapparsa e si trova in Tribunale.

Giornalista russa riapparsa: si trova in Tribunale

“No alla guerra. Metti fine alla guerra. Non credete alla propaganda. Qui vi stanno mentendo. Russi contro la guerra”. Recitava così il cartellone che ha esposto davanti ai riflettori Marina Ovsyannikova, comparsa nel corso del tg alle spalle della sua collega.

Figlia di padre ucraino e madre russa, non ha nascosto la sua opposizione alla guerra e subito le autorità russe l’hanno arrestata. La donna, tuttavia, sembrava scomparsa, alimentando la preoccupazione in tutto il mondo. Al contrario, una foto la ritrae in Tribunale insieme al suo avvocato.

Mentre Ravina Shamdasani, portavoce dell’ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani, chiede alle autorità russe di non vendicarsi contro la giornalista, si sa che la Ovsyannikova è stata multata e rilasciata.

Così fa sapere France Press.

Contents.media
Ultima ora