×

Marmolada, i soccorritori: “Cadaveri irriconoscibili, i corpi sono martoriati”

"Una scena terrificante. Ho visto enormi massi, pietre e questi corpi senza vita", commenta un soccorritore intervenuto per salvare i 15 dispersi.

Marmolada soccorritori

Cede il ghiacciaio, è strage di turisti sulla Marmolada. Il ghiacciaio si è sciolto e ha causato una vera tragedia. Per alcuni è una strage annunciata per via del caldo intenso (con una temperatura record di 10 gradi). I soccorritori hanno riportato la propria straziante testimonianza.

Marmolada, la testimonianza dei soccorritori

Il distacco del ghiacciaio è avvenuto nei pressi di Punta Rocca, lungo l’itinerario di salita della via normale per raggiungere la vetta. Sono state attivate tutte le stazioni del Soccorso Alpino della zona. Per le operazioni di soccorso sono stati impiegati almeno 5 elicotteri e unità cinofile.

Resta la paura negli occhi di chi ha assistito alla scena. I primi a intervenire sono stati gli uomini del Soccorso alpino dell’Alta Val di Fassa, i quali raccontano: “Ci siamo trovati davanti a uno scenario pazzesco.

Blocchi di ghiaccio, sassi e quei corpi martoriati“. Le operazioni sono durate oltre tre ore, durante le quali i soccorritori hanno scavato tra i sassi e i detriti per ritrovare i dispersi. “Una scena terrificante”, commenta un altro soccorritore. “Ho visto enormi massi, pietre e questi corpi senza vita”, ha aggiunto.

Intanto si continua a scavare sotto i detriti per ritrovare gli 15 dispersi del disastro avvenuto in cima alla regina delle Dolomiti.

Contents.media
Ultima ora