I migliori rimedi per dolori muscolari diffusi
I migliori rimedi per dolori muscolari diffusi
Wellness

I migliori rimedi per dolori muscolari diffusi

dolori muscolari diffusi
DOLORE MUSCOLARE.

Soffrite di dolori muscolari e non riuscite a trovare una soluzione? Niente paura! Ecco i migliori rimedi per dolori muscolari diffusi.

Freddo e umidità sono i principali fattori che portano moltissime persone a soffrire di dolori muscolari diffusi durante l’inverno. In particolare sono i colpi di freddo a portare rigidità muscolare a tantissime persone che già di loro durante l’anno soffrono di problemi legati alla schiena e alle ossa. Per evitare che aumentino le contratture è necessario imparare a coprirsi nel modo adeguato.

Oltre all’utilizzo di pomate indicate, quando ci si trova davanti a strappi muscolari è necessario riuscire a recarsi a fare una visita di controllo. In particolare diventa importante consultare un osteopata che grazie alla visita con un fisiatra riuscirà a trovare il metodo più efficace per migliorare la cura del dolore. L’osteopata è il medico specializzato nella cura per mezzo dell’osteopatia.

Quando parliamo di “Osteopatia” intendiamo una terapia alternativa fondata su un insieme di teorie pseudoscientifiche che consiste nella manipolazione di alcune parti del corpo, in particolare la schiena, il collo e la testa.

La terapia osteopata non ha riconoscimento da parte della scienza medica, ma secondo alcuni studi, una parte delle tecniche di manipolazione utilizzate nell’ambito della osteopatia porterebbero beneficio nel trattamento di pazienti con dolori lombo sacrali

Osteolife

Tra i prodotti per la cura dei dolori muscolari diffusi e delle infiammazioni, c’è sicuramente Osteolife. Osteolife è un prodotto che permette di alleviare il dolore causato dalla osteoartrite e dalla osteocondrosi. Queste due malattie portano il soggetto a soffrire d’infiammazioni articolari e spasmi muscolari. Osteolife agisce positivamente sulle articolazioni e sui tessuti contribuendo alla rigenerazione della cartilagine articolare. Osteolife permette di:

  • Alleviare il dolore muscolare e articolare.
  • Alleviare la Fibromialgia.
  • Combattere il gonfiore.
  • Diminuire l’ipertonia dei muscoli.
  • Eliminare e alleviare l’infiammazione.
  • Può aiutare a combattere il gonfiore e alleviare l’infiammazione.
  • Aiuta a rallentare la progressione di malattie articolari e alla colonna.
  • Può aiutare nella rigenerazione delle cartilagini.
  • Può contribuire a rallentare il processo degenerativo della cartilagine e stimolare il metabolismo dei tessuti.
  • Contribuisce ad alleviare i sintomi di mal di schiena e dolori articolari, Fibromialgia osteoartrite e ostecondrosi.
  • Può contribuire nella diminuzione dell’ipertonia muscolare.
  • Rigenerare la cartilagine articolare.

Ingredienti

Ecco quali sono gli ingredienti di Osteolife:

  • OLIO DI ABETE: utilizzato per trattare gli spasmi muscolari come ad esempio i crampi.

    Allevia i processi infiammatori e contribuisce ad apportare ossigeno e nutrienti alle articolazioni, accelerandone la riparazione.

  • DI CANFORA: permette di migliorare la circolazione del sangue, quindi riducendo il gonfiore e gli edemi muscolari. Attenua inoltre le infiammazioni delle articolazioni e produce un effetto defaticante.
  • DI EUCALIPTO: serve a ridurre il dolore sia di origine muscolare o nervosa.
  • OLIO DI IPPOCASTANO: noto per essere un anti-infiammatorio naturale e contribuisce ad eliminare gonfiore e placare il dolore.
  • OLIO DI MENTA: da un effetto rinfrescante e, per questo, agisce da analgesico e anti-infiammatorio.

Come utilizzarlo

E’ necessario applicare Osteolife sulla pelle asciutta e massaggiare fino al completo assorbimento. In seguito, utilizzare il prodotto per due o tre volte al giorno. Consigliamo di evitare di risciacquare la pelle per un’ora a partire dal momento dell’applicazione della crema. Per acquistare Osteolife è necessario collegarsi sul sito ufficiale del prodotto dove si potranno trovare moltissime promozioni.

Dopo essere entrati nel sito ufficiale è necessario effettuare la registrazione e successivamente ordinare il prodotto. Il prodotto verrà pagato alla consegna in contrassegno. La consegna del prodotto sarà affidata al corriere che consegnerà in un tempo velocissimo il pacchetto in un sacchetto anonimo.

Dolori muscolari

I dolori muscolari o mialgie sono uno dei sintomi più comuni che possono manifestarsi singolarmente, oppure in associazione ad altre manifestazioni sia dolorose che no, come ad esempio influenza, crampi, febbre, cefalea, astenia ecc… Solitamente i dolori muscolari avvengono dopo uno sforzo fisico molto forte e per questo motivo i giorni seguenti si può sentire dolore a livello di spalle, collo, schiena e gambe. Quando parliamo di dolori muscolari legati all’esercizio fisico intendiamo:

  • INDOLENZIMENTO MUSCOLARE A INSORGENZA ACUTA: è percepito durante e/o immediatamente dopo l’allenamento anaerobico con un senso di bruciore. Questo tipo di indolenzimento transitorio è legato direttamente all’eccesso di acido lattico tipico dell’allenamento anaerobico lattacido.

    Questo evento è transitorio dal momento che l’acido lattico viene smaltito dal corpo al massimo entro 60 minuti dal termine dell’attività.

  • INDOLENZIMENTO MUSCOLARE A INSORGENZA RITARDATA: è percepito generalmente in un periodo di tempo successivo all’attività fisica anaerobica, trovando il picco tra le 24 e le 48 ore in seguito al termine dell’attività, e non è collegato alla produzione di acido lattico.

Dolori muscolari cause

Ecco quali sono le cause più comuni dei dolori muscolari:

  • Ascesso a un muscolo.
  • Assunzione di farmaci, tra cui alcuni di quelli comunemente usati per abbassare la pressione sanguigna (antipertensivi), e alcuni di quelli usati per tenere sotto controllo il colesterolo nel sangue (statine).
  • Dermatomiositi.
  • Eccessivo utilizzo di un muscolo in intensità, frequenza o “a freddo”.
  • Fibromialgia (detta anche sindrome fibromialgica o sindrome di Atlante), patologia cronica caratterizzata da dolore muscolare cronico diffuso associato a rigidità.
  • Infezioni, tra cui influenza o malaria.
  • La diagnosi e le caratteristiche cliniche sono ancora controverse.
  • Lesioni, traumi e distorsioni.
  • Lupus.
  • Polio.
  • Polimialgia reumatica.
  • Squilibri elettrolitici (concentrazioni insufficienti di potassio o calcio nel sangue). A volte sono legati a un’alimentazione squilibrata, altre volte a patologie speficifiche.
  • Tensione e stress.

Dolori articolari cause

Quando parliamo di “Artralgia” intendiamo il termine medico che indica dolore articolare che non colpisce esclusivamente gli anziani e non è una vera e propria patologia.

Le articolazioni sono molto complesse e a causa dei tanti elementi che le costituiscono, le articolazioni sono molto resistenti e allo stesso tempo molto delicate. I dolori muscolari diffusi possono essere accompagnati anche da prurito, rossore e gonfiore.

Celiachia

La celiachia è un’intolleranza al glutine. Non è cosa semplice ma tra i tanti sintomi che la contraddistinguono troviamo dolori muscolari, dolori articolari e instabilità degli arti inferiori che si presentano in modo improvviso e repentino. Tra gli altri fattori poi, troviamo anche la sedentarietà. Infatti, fare poco movimento causa un indebolimento muscolare che comporta un minor sostegno dell’articolazione. Inoltre, nelle articolazioni poco movimentate diminuisce il liquido sinoviale, lubrificante naturale, con possibile comparsa di dolore e rigidità. Abbiamo poi fattori patologici sono riferiti a malattie o stati alterati di salute. Le patologie più comuni, causa dei dolori articolari, sono le malattie a carico del sistema muscolo scheletrico come gotta, artrite, osteoporosi e fibromialgie.

Gravidanza

Anche la gravidanza può causare dolori articolari, specialmente durante gli ultimi mesi e spesso anche qualche mese dopo il parto, causati dall’aumento di peso e dai cambiamenti scheletrici.

Ci sono poi le infezioni virali: durante un’infezione virale, le difese immunitarie dell’organismo sono impegnate a debellare il virus e questo va a scapito del resto del sistema provocando spossatezza e dolori articolari.

Patologie reumatiche

Le patologie di origine reumatica sono tra le cause principali di dolori muscolari diffusi. In italia le più diffuse sono artrosi, artrite reumatoide, spondiliti, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, sindrome di Sjogren, patologia autoimmune in gravidanza, vasculiti e altre malattie più rare. Psoriasi: la particolare forma di psoriasi che colpisce le articolazioni si definisce artrite psoriasica. In genere si manifesta successivamente alla forma cutanea e i principali sintomi sono proprio gonfiore e artralgia.

Lo scompenso ormonale che si verifica durante la fase premestruale sembra essere uno dei maggiori indiziati tra i fattori scatenanti dei dolori articolari insieme allo stress. L’irrigidimento muscolare da stress infatti, è causato dalla produzione della noradrenalina, un ormone che attiva il sistema muscolare. La tensione eccessiva affatica i muscoli che non riescono a dare il dovuto sostegno all’articolazione. Infine, trovamo i tipici traumi sportivi: i dolori muscolari e articolari possono essere la conseguenza di un allenamento eccessivo. Il quadro dei traumi sportivi è molto ampio e alcuni di questi possono sfociare anche in situazioni patologiche come strappi muscolari e distorsioni.

Mialgia

Quando parliamo di “Mialgia” intendiamo un dolore localizzato in uno o in più muscoli. I muscoli colpiti appaiono contratti, dolenti se toccati o usati. Solitamente l’insorgere del dolore è dovuto a una improvvisa contrazione involontaria del muscolo ma può anche essere dovuta ad una rottura parziale della struttura muscolare dovuta ad un trauma. I problemi possono derivare da vari fattori:

  • Il dolore ai muscoli può essere di tipo traumatico, virale, parassitario, reumatico o dovuta ad affaticamento, nonché dovuto all’ipereccitabilità della membrana cellulare neuronale in quadri come quello della sindrome da astinenza da alcol.
  • Il dolore ai muscoli si riscontra anche in alcune forme virali come l’influenza, reumatiche o nella tensione continuata cui il muscolo è sottoposto a causa dello stress.
  • Il problema può derivare da affaticamento e sforzi fisici prolungati, a causa dell’accumulo di acido lattico all’interno del muscolo. Altre volte il dolore è riflesso ed è causato a livello osseo.
  • Può anche capitare che un farmaco (per esempio le statine usate per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue), l’infezione da parte di virus (come quello dell’influenza) e batteri o una malattia scatenino dolori non associati a un singolo muscolo, ma diffusi in tutto il corpo.
  • Uso eccessivo del muscolo o da un danno associato a un’attività troppo intensa. Un dolore che compare durante l’esercizio fisico può, per esempio, essere il segnale di uno stiramento muscolare.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Melchioni Vega estrattore a freddo
57.99 €
99.9 € -42 %
Compra ora
De Longhi DELONGHI Sfornatutto EO14902
149.99 €
179.99 € -17 %
Compra ora
Nokia 3310 (2017) Dark Blue
84.5 €
Compra ora
Moleskine 12 Mesi - Agenda 2018 Settimanale Orizzontale Large Rosso
20.5 €
Compra ora