×

Migranti, nuovo naufragio oggi tra Marocco e Canarie: 43 morti

Nessuna via di scampo per i 43 migranti naufragati tra la Spagna e il Marocco. Sopravvissute solo 10 persone

Barcone con migranti

L’emergenza Migranti non ha fine e tra domenica e lunedì scorso si è consumata un’altra tragedia, definita come strage, tra la Spagna e il Marocco, in pieno Oceano Atlantico.

Morti quasi tutti i migranti a bordo del barcone al largo di Tarfaya

Il bilancio è di quelli tra i più tragici: 43 morti su 53 imbarcati. Sarebbe dunque il 90% delle persone a bordo del barcone ad essere deceduto in mare, mentre sperava per una vita migliore. Il naufragio è avvenuto la notte tra il 17 e il 18 gennaio 2022 al largo di Tarfaya. Tra le vittime vi sono anche donne e bambini. Come riporta Today, i dieci superstiti hanno lanciato l’Sos e le autorità marocchine hanno impiegato ore per individuarli e recuperarli.

Emergenza migranti: la dinamica del naufragio

La dinamica del naufragio non è chiara, ma molto probabilmente è quella più classica, ossia, un barcone troppo piccolo per contenere una determinata quantità di persone. Al di là delle dimensioni, ciò che causa questi terribili incidenti sono le condizioni in cui si naviga e la mancanza di sicurezza o pronta assistenza in caso di incidenti in mare, ormai sempre più frequenti.

Migranti, l’emergenza senza fine

A condurre un’indagine sulle morti in mare in Spagna è stata l’Organizzazione non Governativa (ONG) Caminando Fronteras. Secondo i loro dati e i loro rapporti, nel 2021 sono morte il doppio delle persone rispetto al 2020. Per quanto riguarda i numeri, ammontano a 4.000 i migranti deceduti in mare. Molti migranti (quasi sicuramente morti) sono classificati come dispersi e rappresentano il 94% dei corpi mai ritrovati.

Contents.media
Ultima ora