×

Miti e leggende della tribù Navajo

Il popolo Navajo, noto anche come Dine, vive principalmente in Arizona e nel New Mexico e rimane l’unica tribù attiva di nativi americani. Questo popolo ha una ricca storia e, come nelle altre tribù dei nativi americani, i miti e le leggende vengono tramandati di generazione in generazione.

Leggenda delle origini dei Navajo

La religione Navajo insegna che questo popolo viaggiò attraverso mondi diversi. Essi credono che la loro nascita sia avvenuta dai Monti di La Plata del Colorado. Altri invece credono che siano nati dalla diga Navajo del New Mexico. Secondo la leggenda Navajo, gli dei crearono quattro montagne in Colorado, in New Mexico ed in Arizona. Queste avevano lo scopo di salvaguardare e proteggere le persone. Inoltre gli dei crearono quattro fiumi che servivano da protettoti.

La Roccia del Ragno e la Donna Ragno

La Roccia del Ragno è una roccia di grandi dimensioni situata nel Canyon de Chelly nel Parco Nazionale d’Arizona.

E’ convinzione del popolo Navajo che questa roccia era una volta salvaguardata dalla Donna Ragno. La Donna Ragno proteggeva i Navajo dai mostri che popolavano la terra. La sua casa era la parte superiore della roccia, amata come una divinità. I bambini Navajo dicevano che quella parte di roccia era bianca a causa delle ossa degli altri bambini che si comportavano male e disobbedivano.

I Gemelli della Dea

Un’altra leggenda Navajo ha a che fare con quella che il popolo Navajo crede sia stata la prima donna al mondo: la Dea. La leggenda narra che la Dea era ricercata da molti uomini, tra cui il Dio Sole e il Dio Acqua. La Dea diede vita a due figli, uno che era il figlio del dio del Sole e l’altro che era figlio del Dio Acqua. I ragazzi, sono indicati come i Gemelli della Dea. subito dopo la nascita dei gemelli, un gigante cominciò a vagare per la terra e voleva la Dea, come sua donna.

La Dea non ebbe altra scelta che nascondere i gemelli per paura di cosa il gigante avrebbe potuto fargli. Una volta cresciuti, i gemelli divennero curiosi riguardo ai loro padri, così la Dea li mandò in viaggio alla ricerca del Dio Sole e del Dio Acqua. attraverso questo viaggio, i gemelli interagirono con la Donna Ragno e crearono un arcobaleno che fungeva da ponte per i due padri.

Coyote contro gigante

La leggenda del coyote che uccide il gigante è molto popolare nella cultura Navajo. La storia narra di un coyote che si aggirava nella terra ma avvertiva la presenza di un gigante. Scopre poi di trovarsi nella pancia del gigante. Il coyote aveva camminato a destra nella bocca del gigante convinto che fosse una grotta. Esso, incontra molti altri esseri intrappolati come lui. Incomincia così ad uccidere lentamente il gigante dall’intestino, arrivando al cuore. Quando il gigante fa il suo ultimo respiro, il coyote aiuta tutti a fuggire attraverso la bocca del gigante.

Lo Skinwalker

Lo Skinwalker, noto anche come mutaforma, è presente in molte leggende Navajo. Lo Skinwalker è un essere capace di trasformarsi in qualsiasi animale adottandone le caratteristiche. I Navajo ne hanno paura a causa del suo potere, anche perchè si crede che sappia leggere i pensieri delle persone. Essendo anche molto veloce, è difficile da catturare.

Leggi anche