Modello 770, cos'è e chi deve compilarlo
Modello 770, cos’è e chi deve compilarlo
Economia

Modello 770, cos’è e chi deve compilarlo

Modello 770

Il modello 770 è il certificato usato per la dichiarazione dei redditi delle aziende. Ecco in cosa consiste.

Visti tutti i documenti esistenti per attestare l’ammontare dei redditi percepiti in un anno solare, è molto comune ritrovarsi spaesati nel Mare Magnum della materia fiscale. Innanzitutto, è importante capire quali siano i documenti da presentare in base alla propria condizione di lavoratore. La presentazione della dichiarazione dei redditi, infatti, impone prima un’analisi per fare chiarezza su quale sia il tipo di modello da compilare. Ne esistono diversi, per lo più suddivisi tra quelli dedicati ai lavoratori dipendenti e autonomi e ai pensionati, e quelli dedicati alle aziende. Proviamo, allora, a capire, che cosa sia il Modello 770 e chi debba compilarlo.

I modelli da compilare

Come abbiamo visto, la dichiarazione dei redditi impone ad aziende e lavoratori di comunicare le proprie entrate attraverso una dichiarazione specifica. Esistono, dunque, modelli specifici da compilare. Mentre il modello classico da presentare per lavoratori dipendenti e autonomi è solitamente il 730, per le aziende è disponibile un altro tipo di documento. È quello che viene chiamato il modello 770.

Ma in cosa consiste e a chi è rivolto di preciso? Proviamo a dare risposta a queste domande.

I sostituti di imposta

Il modello 770 è quello adibito alla dichiarazione dei redditi delle aziende. Si parla, dunque, di sostituti d’imposta. Ci si riferisce, cioè, ai soggetti, sia pubblici che privati, che sostituiscono il contribuente nei rapporti con lo Stato. Sono loro che fungono da intermediari tra il lavoratore e l’amministrazione. Trattengono le imposte sugli stipendi e si occupano della tassazione pensionistica, versando nelle casse dello Stato e degli enti previdenziali quanto loro dovuto in sostituzione del contribuente stesso. Ma chi sono, in fondo, questi sostituti d’imposta? Come abbiamo detto, sono aziende, ma anche imprenditori e lavoratori autonomi che corrispondono del reddito ad altri, enti pubblici come Comuni, Province e Regioni e soggetti come i condomini. Dunque, sono tutte queste personalità a dover presentare il Modello 770. Vediamo, quindi, in cosa consiste.

Il Modello 770

Dopo aver visto chi è che deve compilare il Modello 770, vediamo ora cosa deve contenere tale certificato. Innanzitutto, il modello va compilato e presentato per via telematica. Il termine per la consegna è entro e non oltre la data di scadenza fissata dall’Agenzia delle Entrate. I servizi che offrono la possibilità dell’invio telematico sono Fisconline ed Entratel. Nel documento vanno indicate tutte le informazioni relative agli stipendi corrisposti, ai compensi e alle pensioni dovute. Deve, inoltre, essere contenuta la documentazione riguardo alle certificazioni rilasciate ai contribuenti per lavoro dipendente o equiparato, alle indennità di fine rapporto, ai compensi di lavoro autonomo. I modelli 770 sono essenzialmente di due tipi, quello semplificato e quello ordinario. Mentre il primo è dedicato alle operazioni più semplici, il secondo è da presentare per quelle fiscalmente più rilevanti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche