×

Morto Harley Kennedy, era in vita da sole sette settimane: la storia

Non ce l'ha fatta il "piccolo guerriero" Harley Kennedy, il bimbo nato prematuramente, che aveva già subito tre operazioni, è morto a sette settimane di vita

Morto il piccolo Harley Kennedy

Una storia che spezza il cuore, quella della morte del piccolo Harley Robert Kennedy, il bambino nato prematuramente, che aveva già subito tre operazioni e aveva lottato incessantemente per restare in vita. Il neonato di appena sette settimane lascia a compiangere il dolore per la sua prematura scomparsa i suoi genitori, che hanno diffuso la notizia della sua morte.

Morto Harley Kennedy

Era nato in Gran Bretagna il piccolo Harley Robert Kennedy con 16 settimane d’anticipo, una nascita prematura, che ha creato non pochi problemi di salute al bambino. Sin da subito le probabilità di sopravvivenza stabilite dai medici erano davvero bassissime, eppure Harley ha lottato con tutte le sue forze per restare in vita, subendo tre interventi, ma purtroppo non ce l’ha fatta.

Morto Harley Kennedy: i problemi riscontrati dal piccolo

Il piccolo Harley Kennedy nato con un peso di 620 grammi e con un anticipo di ben 16 settimane rispetto al tempo previsto, ha dovuto affrontare sin dalla sua nascita diverse problematiche di carattere medico e patologico.

A pochi istanti di distanza dalla sua nascita avvenuta il 31 gennaio 2021, Harley ha avuto un arresto cardiaco, i medici fortunatamente in quell’occasione riuscirono a salvarlo trasportandolo dapprima in terapia intensiva e poi su un’incubatrice.

Soltanto due settimane dopo l’infarto, Harley ha dovuto affrontare un altro problema correlato ai reni, un collasso renale ha permesso ai medici di diagnosticare al piccolo un’infezione allo stomaco, che i medici hanno giudicato fatale, si tratta dell’enterocolite narcotizzante.

Tale patologia è molto grave e può colpire i tessuti dell’intestino tenue e crasso; diagnosticata la malattia, i medici hanno effettuato un nuovo intervento su Harley, rimuovendo il suo intestino tenue e tre quarti dell’intestino.

L’ultima batosta per i genitori è stata la scoperta di un danno a livello cerebrale dalle cause ancora ignote.

Morto Harley Kennedy, il ricordo commosso delle sue mamme

A diffondere la notizia della prematura scomparsa del piccolo Harley Kenendy sono state le sue due mamme, Nicole e Missy Kennedy. Ecco cosa ha dichiarato Missy sulla morte del figlio, secondo quanto riportato da Il Messaggero

“È quasi come se Harley fosse ancora qui, non c’è un giorno in cui non parliamo di lui, è e sara sempre così importante per noi”.

E ancora:

“Lo amavano tutti in ospedale. In corsia gli diedero il soprannome di piccolo guerriero. Era il bambino che continuava a combattere”.

Contents.media
Ultima ora