×

Morto in casa da giorni a 63 anni, la compagna è rimasta sotto shock e non ha chiamato aiuto

Uomo di 63 anni morto in casa a Proto. La compagna della vittima, una donna di 64 anni, è rimasta sotto shock.

morto casa da giorni

Un uomo di 63 anni è morto in casa da giorni: la sua compagna, una donna di 64 anni con difficoltà ambulatorie, era talmente attonita e incredula rispetto all’accaduto.

Morto in casa da giorni a 63 anni

Nella mattinata di martedì 23 agosto, vigili del fuoco e carabinieri hanno rivenuto un cadavere in un appartamento al quinto piano di un condominio di via Marx, a Prato.

Il corpo appartiene a un uomo di 63 anni disteso sul proprio letto e in avanzato stato di decomposizione. Pare, infatti, che la vittima fosse deceduta alcuni giorni prima rispetto al ritrovamento. La convivente dell’uomo, una donna di 64 anni, è stata individuata dagli agenti delle forze dei paramedici e descritta come attonita e ncapace di reagire.

Le forze dell’ordine si sono recate in via Marx a Prati dopo essere state contattate dai vicini di casa della vittima che da giorni sentivano un forte odore nel palazzo.

L’ex marito della 64enne, invece, si è recato dai carabinieri martedì mattina in quanto non riusciva a mettersi in contatto con lei. La donna, infatti non rispondeva al telefono, contrariamente al suo solito, da alcuni giorni. Combinate tra loro, le due circostanze hanno spinto i militari a recarsi sul posto.

La compagna è rimasta sotto shock e non ha chiamato aiuto

A quanto si apprende, sembrerebbe che la 64enne abbia difficoltà a deambulare in modo autonomo.

Sono stati, quindi, i vigili del fuoco giunti sul posto con un’autoscala ad aprire la porta dell’appartamento dopo essere passati per il balcone.

Gli inquirenti stanno ipotizzando che la donna sia rimasta talmente scioccata da quanto successo da non riuscire a reagire. Soccorsa dai paramedici, è stata trasportata presso l’ospedale Santo Stefano per gli accertamenti e le cure.

In relazione alla vittima, per il medico legale, l’uomo sarebbe morto per cause naturali da almeno quattro giorni.

Contents.media
Ultima ora