×

Mutuo, per chi può cambiare la rata? La situazione sul fronte tassi potrebbe iniziare a modificarsi

La crisi economica conseguente alla pandemia non starebbe scoraggiando la compravendita di immobili. La situazione, tuttavia, potrebbe presto cambiare.

mutuo cambiare rata

Nonostante la crisi economica alle porte, gli italiani pare non si sentano scoraggiati a investire sugli immobili. Tuttavia, nei prossimi mesi la situazione potrebbe ribaltarsi: per il mutuo, per chi può cambiare la rata?

Mutuo, per chi può cambiare la rata?

Nel secondo semestre del 2021 le compravendite di immobili hanno subito un incremento del 73,4%. I costi ancora interessanti delle abitazioni hanno influenzato largamente sull’acquisto, almeno per quelle situate in specifiche aree geografiche nelle quali si può osservare tale tendenza. A motivare l’impennata anche le condizioni ancora incoraggianti dei tassi applicati ai mutui. La situazione, tuttavia, sembra essere destinata a cambiare in tempi brevi, subendo persino un’inversione di tendenza.

Solo negli scorsi mesi la formula del finanziamento a tasso fisso per l’acquisto di un immobile aveva surclassato quella a tasso variabile. I picchi raggiungono fino all’1,93%, con un caso limite al 2,18%. Per il mutuo ventennale, l’EurIrs, cioè il parametro di riferimento dei finanziamenti a tasso fisso, è arrivato fino allo 0,65% nel mese di ottobre.

Lo scorso gennaio era partito da una base zero, affrontando addirittura lunghe fasi in negativo. Per il momento il costo complessivo del mutuo regge senza deflagrare, con lo 0,2% sui tassi fissi e lo 0,9% sui variabili.

Mutuo, per chi può cambiare la rata? Le dichiarazioni

L’ad di MutuiSupermarket.it, Stefano Rossini, avverte: “Il sistema bancario continua a garantire un accesso al credito casa a prezzi molto ridotti, ma la situazione sul fronte tassi potrebbe iniziare a cambiare nel corso dei prossimi mesi”.

Il timore riguarda in particolare l’impennata dell’EurIrs. Da agosto 2021, infatti, i mutui a tasso fisso sono aumentati dello 0,30%. A tal proposito, ha aggiunto: “Tale aumento però è stato recepito a oggi in modo parziale e disomogeneo dalle offerte prodotto di mercato”.

Mutuo, per chi può cambiare la rata? L’impatto del cambiamento

Per Rossini, il miglioramento delle prospettive economiche (più auspicato che concreto) e il progressivo innalzamento dell’EurIrs porteranno a un aumento del costo dei mutui.

Secondo gli esperti, inizialmente l’impatto sul mattone potrebbe rivelarsi poco dirompente (1%-1,5%), vista la prospettiva di un ritorno all’investimento immobiliare come forma di contrasto all’inflazione stessa.

Contents.media
Ultima ora