Nord Corea, esercitazione Usa-Corea del Sud: 'una pericolosa provocazione'
Nord Corea, esercitazione Usa-Corea del Sud: ‘una pericolosa provocazione’
Cronaca

Nord Corea, esercitazione Usa-Corea del Sud: ‘una pericolosa provocazione’

nord corea

Nord Corea, un'esercitazione congiunta tra USA e Corea del Sud ha innescato la minacciosa reazione del governo di Pyongyang.

Nord Corea, in seguito all’esercitazione militare dei giorni scorsi effettuata dal governo di Pyongyang, ne ha avuto luogo un’altra. Ma questa volta, a manifestarsi, sono state le forze congiunte di Stati Uniti e Corea del Sud. Si tratta della più grande esercitazione militare compiuta dalle due aviazioni insieme. L’operazione è chiamata Vigilant Ace, e durerà cinque giorni. Non poteva farsi attendere una replica dalla Nord Corea. Il partito comunista nordcoreano, tramite la testata Rodong Sinmun, ha affermato che questa esercitazione è pericolosa, e che può scatenare la guerra nucleare.

Nord Corea minaccia

Il mondo non può smettere di tremare. La tensione tra Nord Corea e Stati Uniti non accenna a diminuire nemmeno un po’. Il regime di Pyongyang ha minacciato che la guerra nucleare può esplodere. La nord Corea, tramite il giornale Rodong Sinmun, organo ufficiale del partito comunista nordcoreano, ha definito l’esercitazione congiunta tra USA e Corea del Sud come una pericolosa provocazione.

E può portare ad un conflitto apocalittico. Non solo Washington, il mondo intero è avvisato.

Vigilant Ace

A far irritare la Nord Corea è stata quindi un’imponente esercitazione congiunta tra USA e Corea del Sud. Vengono coinvolti ben 230 aerei, con decine di soldati. L’operazione è denominata Vigilant Ace, e durerà 5 giorni. Gli USA, poi, potrebbero mettere in gioco anche dei bombardieri a lungo raggio B-1B.

Tuttavia, queste esercitazioni congiunte tra USA e Corea del Sud sono state organizzate inseguito al lancio da parte della Nord Corea di un missile balistico intercontinentale, che minaccia seriamente gli Stati Uniti.

nord corea

Difesa USA

Ma gli USA, a scopo intimidatorio contro la minaccia rappresentata da Kim Jong-un, non sta effettuando solo a esercitazioni militari con Seul. Il Pentagono, infatti sta analizzando i luoghi della costa occidentale per selezionare le aree in cui dispiegare nuovi missili da difesa. Il tutto nell’eventualità che la Nord Corea dia sfogo concreto alla sua minaccia militare. La difesa, molto probabilmente, sarà supportata da dei missili anti-balistici Thaad, ‘Terminal High Altitude Area Defense’, non molto diversi da quelli utilizzati in Corea del Sud. Nel frattempo, alle Hawaii hanno dato il via ai test di allerta contro possibili attacchi. Si tratta della prima volta dalla fine della Guerra Fredda, a seguito della missilistica minaccia.

“Pazienza finita”

Herbert Raymond McMaster, Il consigliere alla sicurezza nazionale, durante un incontro al Foro annuale Reagan sulla sicurezza, in California, ha criticato duramente il regime di Pyongyang: “L’era della pazienza strategica è finita”. Ha affermato che presto Donald Trump rivelerà i dettagli della sua nuova strategia, questa sarà centrata sulla protezione del nostro territorio, sull’aumento della nostra prosperità, sulla tutela della pace attraverso la forza e, infine, sull’aumento dell’influenza americana.

McMaster ha dichiarato che il potenziale di una guerra con la Nord Corea aumenta ogni giorno che passa. Per il consigliere USA, il regime di Pyongyang è la maggiore ed immediata minaccia per gli Stati Uniti. E per estensione per il mondo intero. Poi ha avvertito che, però, ci sono modalità per risolvere il problema senza un conflitto armato. Tuttavia, “stiamo correndo e non c’è molto tempo che resta”.

Poi, McMaster ha dato un consiglio a Pechino, a cui non chiede di fare favori agli USA o ad altri stati. ”Alla Cina chiediamo di agire nel suo interesse, e riteniamo che sia nell’interesse della Cina fare di più”.

Testimonianza esercitazione

Ci sono persone che hanno vista da molto vicino la pericolosità della Nord Corea. La Bbc ha confermato che, il 29 novembre scorso, un volo della Cathay Pacific ha visto il missile balistico intercontinentale lanciato dal regime di Pyonyang. L’equipaggio ha visto poi il missile esplodere ad una distanza molto ravvicinata.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche