×

Denti gialli: le principali cause e come sbiancarli

Condividi su Facebook

I denti gialli sono una condizione comune, che può dipendere da cause interne o esterne al soggetto interessato. Scopriamo quali sono e come intervenire.

Alito fresco e denti puliti: come fare senza dentista
Alito fresco

Scopriamo insieme, nei paragrafi che seguono, quali sono le cause principali alla base dei denti gialli, una condizione comune, che può essere legata, nella maggior parte dei casi, anche ad abitudini e comportamenti sbagliati, da parte del soggetto interessato, nei confronti della sua igiene orale. Scopriamo, infine, come sbiancarli autonomamente, con l’utilizzo di prodotti naturali.

Denti gialli

La cattiva igiene orale è responsabile di carie, placche, tartaro e decolorazione dentale. Sebbene molte di queste condizioni si risolvono con delle procedure veloci e costose, allo stesso tempo, molte altre permangono nel tempo, soprattutto quando sono la conseguenza di atteggiamenti e abitudini sbagliate che, il soggetto interessato, a volte anche inconsciamente, mette in pratica.

La decolorazione, in modo particolare, può anche essere una condizione naturale, conseguenza dell’età che avanza ma, fortunatamente, ci si può anche ritenere fortunati di vivere in un’epoca come la nostra, dove il progresso e l’evoluzione ci hanno messo in mano gli strumenti necessari per correggere ciò che non ci piace di noi stessi, per riacquistare quella fiducia da tempo perduta.

Infine, trascurare l’igiene del cavo orale può anche voler dire aumentare il rischio di contrarre patologie importanti, a volte dalle conseguenze drammatiche e irreversibili, e compromettere lo stato di salute generale del proprio organismo.

Scopriamo insieme, dunque, nei paragrafi che seguono, come prenderci cura della salute della nostra bocca.

Denti gialli: le cause

Le decolorazione è la conseguenza di una serie di cause e fattori diversi, che possono comparire singolarmente o in concomitanza, legate, nella maggior parte dei casi, all’incapacità da parte del soggetto di prendersi cura della sua bocca o, semplicemente, da una serie di abitudini sbagliate, che possono essere messe in atto anche inconsapevolmente.

Quelle che seguono sono le cause principali di denti gialli o decolorazione dentale:

  • Alimentazione. Il consumo abituale di alimenti a base di tannini, una delle sostanze che si ritrovano anche nel vino rosso, il caffè, le bevande gassose e le bevande alcoliche, in generale, possono penetrare nello smalto dei denti, provocando, a lungo andare, decolorazione e ingiallimento;
  • Fumo di sigaretta. Il fumo di sigaretta è la causa principale dell’ingiallimento dei denti, responsabile anche della comparsa di macchie e condizioni di varia natura, che tendono a permanere nel tempo, provocando, in alcuni casi, anche conseguenze più drammatiche. Si può prevenire una simile condizione smettendo di fumare, lavando regolarmente e adeguatamente i denti, passando il filo interdentale;
  • Fluoro. Un’esposizione eccessiva al fluoro, una condizione specialmente tipica dei bambini, può provocare l’ingiallimento dei denti;
  • Farmaci e patologie. I pazienti chemioterapici sono soggetti alla decolorazione dentale e la comparsa di macchie sui denti. Allo stesso modo, i soggetti che assumono regolarmente i farmaci per trattare l’asma o l’ipertensione sono maggiormente esposti a decolorazione dentale;
  • Cattiva igiene orale. I soggetti che non sono in grado di prendersi adeguatamente cura della propria igiene orale sono maggiormente esposti alla decolorazione e altre patologie del cavo orale.
  • Età. I denti gialli, in alcuni casi, possono anche essere la conseguenza dell’età che avanza.

Come sbiancarli senza dentista

Come abbiamo avuto modo di appurare dalla lettura dei paragrafi precedenti, la cattiva igiene orale può dipendere da una serie di fattori, che possono essere legati o meno ad atteggiamenti e abitudini sbagliate da parte del soggetto interessato. Il modo migliore per preservare la salute del cavo orale e dei denti è quello di prevenire. Tuttavia, in alcuni casi, l’ingiallimento dei denti è una condizione che compare, nonostante le buone intenzioni e gli atteggiamenti corretti.

Se fino a non molto tempo fa le costose e regolari sedute dall’igienista dentale erano l’unica possibilità di cura e prevenzione, oggi, possiamo contare su una serie di soluzioni naturali che si occupano della pulizia completa e accurata del cavo orale, autonomamente e professionalmente.

Tra le numerose soluzioni che il mercato propone, Denta Pulse si conferma la prima soluzione naturale per la pulizia completa della bocca e dei denti non solo perché non compromette lo stato di salute generale del soggetto interessato, ma anche perché è indicata anche nel caso in cui l’individuo indossi un apparecchio, una dentiera, oppure, in passato o di recente ha svolto dei lavori, ad esempio, di otturazione, devitalizzazione e simili.

Per chi fosse interessato a saperne di più, può cliccare qui o sulla seguente immagine DENTA PULSE.

L’utilizzo regolare di Denta Pulse garantisce:

  • la rimozione della placca e del tartaro, anche quello più difficile da rimuovere, la guarigione delle gengive e denti più bianchi già dopo la prima settimana;
  • l’eliminazione definitiva di tartaro e placca già dopo la seconda settimana;
  • il ripristino del colore naturale sia dei denti che delle gengive già dopo la terza settimana;
  • un sorriso sano e brillante già dopo la quarta settimana di utilizzo.

Denta Pulse si avvale di tre mila vibrazioni soniche che puliscono il cavo orale in profondità, persino nelle zone più lontane e impossibili da trattare con lo spazzolino, grazie alla presenza di tre accessori indispensabili:

  • lo specchietto, grazie al quale avere una visione migliore del proprio cavo orale;
  • due testine, la prima in silicone, per lo sbiancamento dei denti, la seconda in acciaio, per il trattamento di tartaro, placca e ogni altro residuo che il cibo lascia in bocca e negli spazi tra un dente e l’altro;
  • una luce LED che, allo stesso modo dello specchietto, darà all’utente la possibilità di avere una visione migliore del suo cavo orale, per una pulizia più accurata.

L’utilizzo di Denta Pulse è identico a quello di uno spazzolino tradizionale, con la differenza che Denta Pulse raggiunge tutti quegli obiettivi specifici che uno spazzolino tradizionale non riesce a raggiungere, grazie anche al design ergonomico che lo contraddistingue.

Diffidate dalle imitazioni e i prodotti non originali. Denta Pulse si acquista unicamente online, dal sito ufficiale della casa di produzione del prodotto, raggiungibile dal link che vi segnaliamo. Per prenotare Denta Pulse è sufficiente compilare correttamente il modulo di acquisto. Un operatore vi ricontatterà e, dopo aver confermato i dati del vostro acquisto, provvederà ad evadere l’ordine, che perverrà direttamente a casa vostra, con consegna espressa, nel giro di un paio di giorni lavorativi, senza costi aggiuntivi per la spedizione. Attualmente, Denta Pulse è in promozione momentanea a 49,00 € per un set completo, oppure, 69,00 € per due set completi. Infine, per quanto riguarda il pagamento, potrete optare per il contrassegno e pagare così direttamente al corriere, in contanti, al momento della consegna del pacco.

Per restare aggiornati sull’argomento, vi consigliamo di leggere anche il nostro articolo su come curare naturalmente le infiammazioni delle gengive.

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche