> > Pallavolo: presentata a Bari la fase locale degli Europei maschili 2023

Pallavolo: presentata a Bari la fase locale degli Europei maschili 2023

default featured image 3 1200x900

Bari, 29 nov. - (Adnkronos) - Si è tenuta questa mattina presso la Sala Giunta di Palazzo di Città a Bari, la conferenza stampa di presentazione di ottavi e quarti di finale della prossima edizione dei Campionati Europei maschili di pallavolo in programma nel 2023. La rassegna continen...

Bari, 29 nov.

– (Adnkronos) – Si è tenuta questa mattina presso la Sala Giunta di Palazzo di Città a Bari, la conferenza stampa di presentazione di ottavi e quarti di finale della prossima edizione dei Campionati Europei maschili di pallavolo in programma nel 2023. La rassegna continentale maschile infatti verrà organizzata da Italia, Bulgaria, Israele e Macedonia del Nord e si svolgerà dal 28 agosto al 16 settembre 2023 in Italia a Roma, Perugia, Ancona e Bari con le finali in programma a Bologna.

Bari si prepara dunque ad ospitare queste due cruciali fasi della manifestazione. Presenti in conferenza il presidente Fopav Giuseppe Manfredi, il tecnico campione del mondo Ferdinando De Giorgi, il sindaco di Bari Antonio Decaro, l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e il presidente del CR Fipav Puglia Paolo Indiveri.

"Bari non poteva mancare dagli Europei, la Fipav ha puntato su diverse città importanti e visto anche quello che Bari ha dato alla nazionale negli ultimi anni non poteva non esserci tra le sedi dei prossimi Europei -sottolinea il presidente della Fipav-.

Avere Ottavi e Quarti è sicuramente motivo di prestigio per una terra che può vantare un pubblico caldo e passionale. Questa nazionale si presenta da sola, con alla guida un tecnico disponibile oltre che dalla grande preparazione, non ha bisogno di presentazioni Fefè De Giorgi, si presenta da solo. Questo è un momento importante per noi, non mancheranno le difficoltà nel percorso ma ora godiamoci questa nazionale, questi ragazzi vincenti e dal volto pulito, sono sicuramente la bella immagine del nostro movimento".

"Stiamo assistendo ad una serie di situazioni importanti in Puglia, c'è tanta Serie A, e fermento alla base, il movimento pugliese è vivo -prosegue il numero uno del volley italiano-. Non posso sicuramente lamentarmi per quello che c'è in Puglia ormai da diversi anni, lo dimostra anche quanto il giovanile sta dando anche a livello nazionale. Un evento internazionale è sicuramente anche fonte di introito economico per via del turismo, dell'affluenza di tifosi e appassionati".

"Sono fiducioso nel dire che, scaramanzia a parte, di poter venire a Bari per gli Ottavi di finale -dice il ct azzurro De Giorgi-. Sarebbe la mia prima volta da tecnico della nazionale in Puglia. Sarà, sarebbe, una grande soddisfazione. La mia storia nasce in Puglia, è una storia lunga, e ora venire in Puglia come allenatore della nazionale sarebbe chiudere il cerchio. In questi due anni sicuramente aver vinto due competizioni così importanti posso dire che la mia vita ha avuto un bell'impulso. Non mi sono ancora fermato ma sono contento del mio giro per promuovere quanto abbiamo fatto. Ora l'asticella si alza, per fortuna la squadra è giovane e ha ancora tanta fame. La prossima è sempre una bella sfida, sicuramente bisogna fare un altro passo avanti, sia perché siamo campioni d'Europa e del Mondo ma anche perché la nostra squadra è giovane e può ancora crescere"

Dobbiamo fare il nostro percorso di crescita, siamo la squadra più giovane al mondo nelle competizioni. Guardando al mio percorso in Puglia ricordo sicuramente il calore dei campi. Le grandi squadre sanno vincere e sanno perdere ma soprattutto hanno la capacità di migliorare anno dopo anno. Dobbiamo pensare che dopo l'Europeo avremo un passaggio importante, la qualificazione olimpica, l'Europeo sarà quindi un passaggio importante nel nostro percorso di crescita", conclude De Giorgi.