×

Papa Francesco a Fatima: saranno svelati i segreti della profezia?

Il prossimo 13 maggio Papa Francesco si recherà a Fatima, per rendere omaggio alla statua della Madonna che parlò ai tre pastorelli

default featured image 3 1200x900 768x576

A cento anni di distanza, la prossima settimana Papa Francesco volerà a Fatima per celebrare l’anniversario delle visioni. Fatima è senza ombra di dubbio la più profetica delle apparizioni moderne. Ricordiamo infatti le sue concrete allusioni a guerre, tragedie e divisioni dei messaggi affidati dalla Madonna a tre bambini.

Era il 13 maggio 1917 quando tre piccoli pastorelli portoghesi di 7, 9 e 10 anni ebbero delle visioni. I tre bimbi raccontarono di avere visto la Madonna per sei volte, una volta al mese, fino ad ottobre. La visione avveniva sempre il giorno 13, a eccezione del mese di agosto, perché i piccoli veggenti furono sequestrati dal sindaco del paese spaventato dal clamore della vicenda in tutto il Portogallo.

Così quel mese i piccoli videro la Madonna solo sei giorni dopo, il 19 agosto.

I fatti osservati erano così clamorosi e inspiegabili da aver provocato una vera e propria scossa, con ondate di fedeli che si riversarono su Fatima. Da quel momento tutti i pontefici, da Benedetto XV in poi, hanno considerato determinanti gli allegorici messaggi celesti affidati dalla Vergine ai tre pastorelli. Lo stesso Papa Francesco si recherà a breve a Fatima, dove si occuperà della canonizzazione dei due veggenti più giovani, Jacinta e Francisco Marto.

Anche Lucia, la sola veggente sopravvissuta e poi morta in un convento di clausura nel 2005, è destinata agli altari. Ma per lei il percorso è ancora in corso.

Le visioni dei tre pastorelli

fatimapast_54968514

Fu Lucia a dare un racconto preciso e dettagliato dei fatti nel 1935. Le apparizioni ebbero inizio quando in Europa infuriava la prima guerra mondiale. Il secolo appena iniziato sarebbe stato marchiato da eventi bui, stragi enormi, conflitti devastanti. Fino all’arrivo di tecnologie che avrebbero trasformato il mondo e l’umanità intera. Anche l’estrema devozione a Fatima di Papa Francesco segna un nesso significativo tra il papato e le profezie. Lo stesso Paolo VI andò a Fatima, mentre Giovanni Paolo II volle visitarla tre volte. Nel 2000 proprio lui beatificò Jacinta e Francisco e affidò al Terzo Millennio il Cuore Immacolato di Maria di fronte alla statua della Madonna durante il Giubileo. Benedetto XVI ha fatto invece visita al santuario nel 2010. Ma ancora oggi di preciso cosa contengono i segreti di Fatima? E, soprattutto, sono davvero stati completamente resi pubblici?

Lucia sciolse il voto a Maria nel 1941. Solo allora mise per iscritto il terzo segreto che poi fu consegnato al Papa. Da quel momento il testo viene custodito in Vaticano. In sostanza la visione descriveva una visione dell’inferno, le richieste della Madonna nell’essere devoti al suo cuore immacolato, a consacrarle la Russia e a fare la comunione i primi sabati del mese. La terza e ultima parte narra invece di un vescovo tutto vestito di bianco, ucciso da un gruppo di soldati che sparano armi e frecce.

Papa Ratzinger e il segreto di Fatima

9642 la verit sul terzo segreto di fatima le nuove rivelazioni di ratzinger

Le perplessità sul fatto che non tutto sia stato divulgato sono state dissipate da Ratzinger. Sull’”Osservatore Romano” il Papa aveva spiegato di avere avuto modo di leggere i manoscritti originali, meditandoli a lungo. «Il segreto si compone di tre parti. Dico subito che non c’è un quarto segreto né ci sono altri segreti nascosti. Le prime due parti furono scritte da suor Lucia e contengono la visione dell’inferno. Descritto come un grande mare sotterraneo di fuoco, nel quale erano immersi i demoni e le anime. Che alzano grida e gemiti di dolore e facevano tremare dalla paura».

Le considerazioni di Papa Giovanni Paolo II

Suor Lucia con Papa Giovanni Paolo II

Dopo l’attentato del 13 maggio 1981, Papa Giovanni Paolo II richiese e lesse la terza parte del segreto. «Per il Papa polacco fu la svolta decisiva del suo pontificato. Egli fece dell’accompagnamento mariano la bussola del pellegrinaggio della Chiesa. Ed è stato lo straordinario realismo delle profetiche apparizioni di Fatima a colpire Papa Wojtyła». Egli stesso, nel 1994, pensando al crollo del marxismo nell’Europa dell’Est, disse: «Che cosa dire dei tre fanciulli portoghesi di Fatima? I quali all’improvviso, nel 1917, alla vigilia dello scoppio della Rivoluzione di ottobre, udirono: “La Russia si convertirà e il mio Cuore trionferà...”?. Non possono essere stati loro a inventare le predizioni. Non conoscevano la storia e la geografia. Ancora meno avevano nozioni in fatto di movimenti sociali e di sviluppo delle ideologie. Tuttavia è successo esattamente quanto avevano annunciato».

Il 13 maggio prossimo, ad accogliere Papa Francesco al santuario mariano di Fatima ci sarà un sacerdote di 104 anni. Si tratta del prete più anziano di tutto il Portogallo. Ed era vivo al tempo delle apparizioni dei tre pastorelli.

Contents.media
Ultima ora