×

Perché il Presidente della Repubblica non è eletto dal popolo?

Si avvicinano le votazioni per eleggere il tredicesimo Presidente della Repubblica italiana: ma perché colui non viene scelto dai cittadini?

presidente repubblica eletto

Si avvicinano le votazioni per eleggere il tredicesimo Presidente della Repubblica italiana: ma perché colui che ricopre questa carica non viene scekto dai cittadini?

L’attuale Presidente della Repubblica italiana

Il dodicesimo e attuale Presidente della Repubblica italiana è Sergio Mattarella.

È in carica dal 3 febbraio 2015 e si avvicina il termine del suo mandato. Il suo semestre bianco – così sono chiamati i 6 mesi precedenti al termine dell’incarico – è iniziato ad agosto e già da allora si parla dei suoi possibili successori.

Come diventare Presidente della Repubblica italiana

Secondo quanto citato dall’art. 84 della nostra Costituzione: 

«Può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni d’età e goda dei diritti civili e politici.

L’ufficio di Presidente della Repubblica è incompatibile con qualsiasi altra carica.

L’assegno e la dotazione del Presidente sono determinati per legge».

Inoltre, secondo i poteri conferiti dall’art. 87 della Costituzione, il Presidente della Repubblica può:

«Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale.

Può inviare messaggi alle Camere.

Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione.

Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo.

Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti.

Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione.

Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato.

Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici, ratifica i trattati internazionali, previa, quando occorra, l’autorizzazione delle Camere.

Ha il comando delle Forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere.

Presiede il Consiglio superiore della magistratura.

Può concedere grazia e commutare le pene.

Conferisce le onorificenze della Repubblica».

Perché il Presidente della Repubblica non è eletto dal popolo

Stando a quanto enunciato dall’art.

83 della Costituzione Italiana:

 «Il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri.

All’elezione partecipano tre delegati per ogni Regione eletti dal Consiglio regionale in modo che sia assicurata la rappresentanza delle minoranze. La Valle d’Aosta ha un solo delegato.

L’elezione del Presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell’assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta».

Nonostante sia il “primo cittadino”, non è eletto direttamente dal popolo. Questo perché la votazione spetta a forze e gruppi che dovrebbero essere rappresentanza dei cittadini e quindi esprimere le diverse preferenze impersonificando la volontà popolare.

Contents.media
Ultima ora