Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Regionali Abruzzo: vittoria di Marsilio, Lega primo partito
Politica

Regionali Abruzzo: vittoria di Marsilio, Lega primo partito

Abruzzo, vittoria di Marsilio
Abruzzo, vittoria di Marsilio

Con il 49,1% dei voti (al 70% degli scrutini), il centrodestra, rappresentato da Marco Marsilio di FdI, vince le regionali in Abruzzo.

Marco Marsilio è il nuovo presidente della Regione Abruzzo. Con poco più del 70% delle schede scrutinate, il candidato di centrodestra (Fratelli d’Italia) raccoglie il 49,1% dei voti. Il suo avversario di centrosinistra, Giovanni Leghini, si ferma al 31,2%, mentre il M5S, con Sara Marcozzi, non va oltre il 19,1%. Le province dove il centrodestra ha raccolto più consensi sono quelle dell’Aquila e di Teramo, dove Marsilio ha superato la soglia del 50% degli elettori, raggiungendo addirittura il 53,6% all’Aquila. Gli abitanti dell’Aquila e di Chieti sono quelli tra i quali è stato riscontrato il più alto numero di votanti per Leghini. Bassi, invece, i consensi al Movimento nell’area del capoluogo (solo 13,2%).


Vittoria del centrodestra

La vittoria di Marsilio è stata celebrata nella notte, nel comitato di Pescara, con un abbraccio tra il candidato di centrodestra e Giorgia Meloni. Si tratta della prima regione a guida FdI.

“Vittoria! Marco Marsilio presidente della Regione Abruzzo!”, ha scritto su Twitter la leader del partito. “Una giornata storica per Fratelli d’Italia. Grazie a tutti gli abruzzesi che hanno scelto di avere una guida forte e capace. Ora inizia la sfida più importante: far tornare grande l’Abruzzo”. La Meloni ha elogiato il risultato dell’intera coalizione di centrodestra: “Cresce la Lega, cresce FdI, cresce un’idea nuova e diversa del centrodestra che speriamo possa far riflettere sulle prossime elezioni politiche nazionali”. Silvio Berlusconi ha fatto i “complimenti e gli auguri a Marco Marsilio e a tutti i militanti e gli eletti abruzzesi di FdI. Il loro è un grande successo, che apre una pagina nuova per l’Abruzzo ed è un momento importante per il futuro del centrodestra e della politica italiana”.

Esulta anche il vicepremier Matteo Salvini: “Grazie Abruzzo! Grazie Italia. Più forti degli attacchi, delle bugie e delle polemiche. Da domani al lavoro”.

Cresce il consenso del Carroccio. La Lega ha ottenuto il 27% dei voti, diventando così il primo partito della regione. Superati Forza Italia, al 10,7%, e Fratelli d’Italia, fermi al 7%.

Leghini “Un risultato importante”

Nonostante la sconfitta, Giovanni Leghini ha sottolineato le conquiste della sua coalizione: “Siamo oltre il 30%. Vorrei ricordare che l’anno scorso il centrosinistra in Abruzzo, compreso Leu, ha conseguito un risultato del 17,6%. Abbiamo avuto 10 punti in più e non è stato sufficiente. Si tratta di un punto di partenza per il centrosinistra. Io penso che un centrosinistra allargato e popolare sia la formula giusta e ripartire da oltre il 30%, ottenuto in due mesi, mi sembra un risultato importante“.

La candidata del M5S, Sara Marcozzi, ha descritto la vittoria di Marsilio come “la sconfitta della democrazia. Noi abbiamo rispettato le precedenti regionali, altri hanno fatto grandi ammucchiate, come hanno potuto vedere gli abruzzesi”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2869 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.