Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Formigoni dal carcere: “Sono preoccupato per chi sta fuori”
Politica

Formigoni dal carcere: “Sono preoccupato per chi sta fuori”

Si dice preoccupato per chi sta fuori dal carcere ad aspettarlo l'ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni, entrato ieri in carcere.

Ci sarebbe solo un aggettivo per descrivere Roberto Formigoni, come riporta l’agenzia Ansa, per chi lo ha visto nelle ultime 24 ore: forte. Dalla giornata di ieri infatti, 22 febbraio, l’ex governatore della regione Lombardia è detenuto nel carcere di Bollate, in seguito alla condanna definitiva a 5 anni e 10 mesi per corruzione. Come dichiarano familiari e amici, Formigoni sarebbe così forte che la sua preoccupazione sia rivolta a chi è fuori dal carcere: “voglio che sappiano che devono essere forti”. Parole di conforto per l’ex governatore sono giunte da diversi esponenti del centrodestra, tra cui Silvio Berlusconi, che, visti i suoi risultati in 20 anni come governatore della Lombardia, si sono detti umanamente dispiaciuti per la vicenda. Esultano invece esponenti del Movimento 5 Stelle come Stefano Buffagni.

Il primo giorno e la prima notte in carcere

L’ex presidente della Lombardia non sembra infatti molto affranto per la sua situazione, presentandosi in mattinata agli operatori del carcere in ordine e ben disposto con camicia, maglione con la zip e pantaloni scuri.

Agli operatori del carcere l’ex presidente lombardo assicura di star bene e di essere invece preoccupato per coloro che sono fuori dal carcere ad aspettarlo: “si devono far forza quelli che sono fuori, che sanno tutta la storia: voglio che sappiano che devono essere forti”. Secondo alcune indiscrezioni, Formigoni è stato destinato ad una cella che divide con altri due detenuti italiani con pena definitiva. Secondo quanto si è appreso, l’ex presidente della Regione si trova nel Reparto 1 della casa circondariale di Bollate: un’ala dove risiedono tendenzialmente persone dai 50 anni in su; un ambiente definito come tranquillo, dove le celle sono aperte dalle 8 alle 20 e dove c’è libertà di spostamento in tutta la palazzina.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marco Lomonaco
Marco Lomonaco 337 Articoli
Classe '95, nato a Milano, vive a Rho. Laureato in filosofia alla Statale, poi masterizzato al Sole 24 Ore. E' vice responsabile di redazione a IlGiornaleOFF, spin-off culturale del weekend e webzine del quotidiano Il Giornale. Scrive per Il Giornale, per il settimanale OGGI e per Notizie.it. Ha lavorato a Radio24 nel team de La Zanzara di Cruciani e Parenzo.