×

Il ministero di Paolo Savona compra 300 copie del suo libro

Come riporta Il Fatto Quotidiano, il ministero degli affari europei di Paolo Savona avrebbe acquistato 300 copie del suo ultimo libro.

Curioso caso intorno all ormai ex ministro degli Affari Europei Paolo Savona, in dirittura d’arrivo sulla poltrona della Consob. Prima di lasciare infatti, l’economista sardo avrebbe ordinato l’acquisto e la consegna di 300 copie del suo stesso ultimo libro per una cifra complessiva – come riporta il Fatto Quotidiano – di circa 3400 euro, Iva esclusa (di circa 150 euro). Una spesa modesta tutto sommato ma, da un certo punto di vista, piuttosto inopportuna, specialmente andando a le sul sito di Palazzo Chigi la news.

L’appalto risale al 16 gennaio

La data di pubblicazione sul sito di Palazzo Chigi sarebbe il 22 febbraio, nonostante il contratto parta il 16 gennaio quando il titolare del ministero era ancora Savona. La vicenda avrebbe origine da un documento redatto da Savona per guidare la politica economica del governo nell’Ue; poi, il report è diventato un libro pubblicato da Rubettino insieme ad altri due saggi: uno del consigliere economico di Savona, Alberto Heimler, sulla concorrenza nell’Ue; l’altro dell’economista Jan Kregel sulla politica monetaria e fiscale.

La scoperta del Fatto

“Il servizio di acquisto e consegna del volume: Paolo Savona, Una Politeia per un’Europa diversa, più forte e più equa”, è oggetto dell’appalto sul sito del ministero in questione.

Per un periodo del contratto che va dal 16 gennaio al 31 luglio. L’importo è modesto, si tratta di 3.400 euro a cui aggiungere circa 150 euro di Iva. Secondo i calcoli del Fatto Quotidiano, si tratta di circa 300 copie a prezzo di mercato.


Nato a Milano, classe 1995, è laureato in Filosofia all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it, IlGiornaleOFF e Radio24.


Contatti:

Contatti:
Marco Lomonaco

Nato a Milano, classe 1995, è laureato in Filosofia all'Università degli Studi di Milano Statale. Ha collaborato con Notizie.it, IlGiornaleOFF e Radio24.

Caricamento...

Leggi anche