Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Bardi verso la vittoria con con il 42%: la Basilicata al centrodestra
Politica

Bardi verso la vittoria con con il 42%: la Basilicata al centrodestra

Basilicata, vittoria di Vito Bardi
Basilicata, vittoria di Vito Bardi

Il candidato di centrodestra ha commentato: "Abbiamo fatto la storia". Testa a testa tra M5S e Lega come primo partito della regione.

Appare sempre più certa la vittoria del centrodestra alle elezioni regionali in Basilicata. Un risultato storico per la coalizione che riunisce i partiti di Salvini, Berlusconi e Meloni, che riesce così a riconquistare la regione dopo 24 anni di dominio incontrastato del centrosinistra. Intorno alle ore 8 di lunedì 25 marzo, con il 75% delle sezioni scrutinate (lo si apprende dal Fatto quotidiano), Vito Bardi ha registrato il 42,47% delle preferenze e si avvia a essere nominato il nuovo governatore della Basilicata. Segue Carlo Trentola, rappresentante del centrosinistra, con il 32,99% dei voti. Al terzo posto troviamo il candidato del M5S, Antonio Mattia, con il 20,37%. Il Movimento è però il primo partito della regione, con il 20,31%, in un testa a testa con la Lega, al 19,29%. Segue il Pd, che si ferma all’8,28%. L’affluenza, rispetto ai primi dati raccolti alla chiusura delle urne, appare in rialzo, al 53,58%.

Bardi: “Abbiamo fatto la storia”

Abbiamo fatto la storia“, ha commentato Bardi, riporta l’Ansa.

“La Basilicata è pronta per il cambiamento. Chiamerò Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per fare una grande festa“. Il futuro governatore ha poi dichiarato che al primo posto della sua agenda politica “c’è il lavoro. I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. Trasparenza, meritocrazia e legalità saranno al centro. La regione è di tutti e io sarò il presidente di tutti”.

Il Cavaliere ha espresso la sua soddisfazione tramite social, dove si legge: “Evviva, la Basilicata si è data finalmente un buon governo! Complimenti a tutti gli amici lucani che hanno saputo votare bene”. Sulla base del risultato delle regionali, Antonio Tajani è tornato a chiedere alla Lega di porre fine all’alleanza con il Movimento: “Mi auguro che stacchi la spina dopo le europee, se non intende perdere consensi ed essere considerata corresponsabile di questo governo”.

Il candidato dem Trentola, in serata, si è complimentato con Bardi e ha assicurato: “Farò opposizione, lo devo ai cittadini”.


La sconfitta di Mattia

Tra le fila del M5S l’amarezza per la sconfitta di Mattia si mescola alla soddisfazione per il risultato ottenuto dal partito.

“C’è un dato positivo per il Movimento, ma la delusione personale resta”, ha commentato il candidato. “Spero che il neo governatore lavori nell’interesse dei lucani e non di Berlusconi, anche se non ci credo. La nostra guardia resterà alta, perché questo è il peggior centrodestra di sempre“.

“I Cinque Stelle si confermano il primo partito in Basilicata”, ha sottolineato il senatore Arnaldo Lomuti, si legge sul Fatto quotidiano. “Le elezioni politiche sono una cosa, le regionali un’altra e le comunali un’altra ancora”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.