Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Forza Italia verso la scissione: i primi tre nomi che lasciano Silvio
Politica

Forza Italia verso la scissione: i primi tre nomi che lasciano Silvio

Forza Italia si prepara ad una scissione. Toti ha anticipato i tempi rispetto alla formazione del suo movimento?

Forza Italia inizia a frammentarsi. A dividersi. Martedì 18 giugno 2019 si terrà una conferenza nella quale tre consiglieri regionali spiegheranno il motivo del loro avvicinarsi a Giovanni Toti. Lasciando sempre più nell’oblio Silvio Berlusconi.

I tre nomi

Il 6 Luglio 2019 Giovanni Toti annuncerà il suo nuovo programma, il suo movimento. Il punto cardine sarà l’apertura a tutti i sindaci, consiglieri regionali e comunali. Questo gesto è stato da molti tradotto come tentativo di svuotare un partito sempre più frammentario come Forza Italia. A conferma di questa teoria, Martedì 18 Giugno 2019 tre consiglieri regionali: Antonello Aurigemma (capogruppo di FI alla Pisana), Pasquale Ciacciarelli e Adriano Palozzi terranno una conferenza stampa dalla Camera per spiegare e chiedere riforme più determinanti rispetto alle precedenti di Silvio Berlusconi.

Il piano segreto del governatore?

Giovanni Toti con il suo nuovo movimento ha dichiarato che vuole richiamare all’attenzione tutti i votanti del centrodestra che non si sentono rappresentati da nessun partito.

Le parole di Toti per commentare questa sua nuova idea sono queste: “Il tema è che gli elettori ci hanno abbandonato, i dirigenti ci stanno abbandonando e, quindi, Berlusconi dovrebbe assumere la consapevolezza che o si cambia o rischia di fare deperire fino alla morte la sua creatura politica. Cosa che mi auguro non voglia“.

Per toglierci ogni dubbio ora basta aspettare il 6 Luglio 2019, data decisa per la formazione del nuovo movimento. Ma l’idea del governatore della Liguria più passa il tempo più sembra nitida.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche