Elezioni, Salvini: “Se vinciamo rivediamo il reddito di cittadinanza”
Politica

Elezioni, Salvini: “Se vinciamo rivediamo il reddito di cittadinanza”

matteo salvini
matteo salvini

L'attuale crisi di governo potrebbe portare gli italiani a elezioni anticipate: in caso di vittoria della Lega, Matteo Salvini ha un programma chiaro.

Matteo Salvini è pronto per le nuove elezioni. Nella giornata di martedì 13 agosto, infatti, da palazzo Madama ha affermato: “Prima il voto sul taglio dei parlamentari, poi subito al voto“. La crisi di Governo indetta dal vicepremier, però, non ha ancora stabilità se e quando si andrà a votare. Tuttavia, il ministro degli Interni Matteo Salvini ha già un piano chiaro in caso di vittoria alle elezioni. Per prima cosa, ha dichiarato, “Giancarlo Giorgetti ministro dell’Economia. Questo è quello che voglio e per cui lavoro”. Poi, in caso di vittoria della Lega, non metterebbe in discussione “quota 100 e non si toglieranno gli 80 euro. Semmai, sarà doveroso verificare il reddito di cittadinanza“. Vediamo i dettagli.

Matteo Salvini, le nuove elezioni

Matteo Salvini è intervenuto a Il Corriere della Sera, spiegando che nella riunione di ieri a palazzo Madama è emersa la nuova maggioranza tra Pd-M5s. Inoltre, ha voluto chiarire il suo cambio di posizione sul taglio dei parlamentari. Infine, ha anche enunciato alcune tappe fondamentali nel caso della vittoria della Lega alle nuove elezioni in vista.

“A differenza di quello che dicono Renzi e Di Maio, con il nostro governo non è in discussione quota 100 e non si toglieranno gli 80 euro” ha spiegato. “Semmai, sarà doveroso verificare il reddito di cittadinanza. Ci arrivano centinaia di segnalazioni, molte delle quali a me personalmente, da parte di imprenditori che quest’anno non riescono ad assumere i lavoratori che avevano l’anno scorso”. Poi, però, aggiunge: “Per carità, noi il reddito di cittadinanza lo abbiamo votato e speriamo che crei lavoro. Ma se lo toglie, bisognerà studiarlo”. Infine, a RTL 102.5 rivela che il reddito di cittadinanza “soprattutto del Sud si sta trasformando in incentivo in lavoro nero. Preferisco crescita e sviluppo all’assistenza”.

Il patto con Silvio Berlusconi

Matteo Salvini ha rivelato anche di aver sentito per telefono il Cavaliere Silvio Berlusconi per una possibile corsa congiunta alle elezioni. “Io ho lanciato l”Italia del sì’ senza preclusioni, ma questo non vuole dire che già ci siano accordi o altro. Tra l’altro, le vecchie etichette sono del tutto superate”.

Forza Italia, infatti, ha smentito la possibilità di costruire una lista unica con la Lega. Salvini, infine, conclude spiegando che le opposizioni “in qualunque parte del mondo hanno fretta di votare. Il Pd, invece, ha bisogno di tempo per inciuciare”. Sulle contestazioni in Calabria, invece: “La critica ci sta, in piazza e sul web. Ma il mio discorso in Aula ha fatto 40 mila visualizzazioni contemporanee. Chi può dire altrettanto?”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.