×

Coronavirus, TV svizzera smentisce le proposte economiche di Salvini

La tv svizzera smentisce le proposte economiche di Salvini per far fronte all'emergenza economica derivata dal coronavirus

coronavirus salvini tv svizzera

Il leader della Lega e capo dell’opposizione, Matteo Salvini, ha a più riprese chiesto delle manovre economiche consistenti per far fronte all’emergenza coronavirus. Lo scorso 30 marzo, in una sua intervista al Corriere della Sera, aveva detto che ci fosse bisogno di stampare moneta, proprio come avviene in altri paesi: “La Svizzera, compilando un foglio, ti mette a disposizione fino a 500’000 euro, la Gran Bretagna ti garantisce fino all’80% dello stipendio, gli Usa destinano fino a 2’000 euro a famiglia.

Loro possono farlo. Noi no, perché abbiamo l’euro. E, mi faccia dire, anche questa Europa”.

Tv svizzera smentisce le parole di Salvini

Il riferimento alla Svizzera fatto da Salvini non è passato inosservato alla TV pubblica del Canton Ticino che ha deciso di rispondere con un articolo intitolato “No, in Svizzera i soldi non piovono dal cielo”. In questo si spiega che: “L’entità delle fideiussioni garantite dalla Confederazione è stimata in 20 miliardi di franchi. Il programma non viene però finanziato stampando moneta e la sovranità monetaria della Svizzera non ha nulla a che vedere con il piano varato dal Governo”.

La tv elvetica ha poi ulteriormente chiarito che il finanziamento di 500mila franchi (470 mila euro) è quanto spetterebbe solo alle aziende con un fatturato di 5 milioni di euro e che dunque non è sufficiente “firmare un foglio” perché si possa beneficiare del prestito. Inoltre tale finanziamento non è a fondo perduto, ma deve essere restituito in un massimo di cinque anni con tassi di interesse a zero.

Contents.media
Ultima ora