×

Quesito del M5s su Rousseau, polemiche per gli errori di punteggiatura

Tra le tante polemiche emerse in merito al voto del M5s sulla piattaforma Rousseau c'è anche quella relativa agli errori di punteggiatura nel quesito.

Fino alle 18 di giovedì 11 febbraio gli iscritti al M5s potranno rispondere al quesito sulla piattaforma Rousseau relativo all’eventuale appoggio a un governo presieduto da Mario Draghi. Una modalità consultiva della base che ha fatto storcere il naso a molti all’interno dei palazzi romani, ma che ha anche scatenato polemiche e ironie per la forma con il quale il quesito stesso è stato presentato su Rousseau.

Nella frase rivolta agli iscritti infatti sono presenti alcuni grossolani errori di punteggiatura, non è chiaro se dettati semplice ignoranza della grammatica o dalla fretta con cui è la domanda è stata scritta subito dopo le richieste che Draghi ha accordato a Beppe Grillo.

Quesito su Rousseau, polemica sulla punteggiatura

Il quesito posto sulla piattaforma recita infatti: “Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?”. A una prima lettura ciò che salta subito all’occhio sono quei due punti messi immediatamente dopo “governo tecnico-politico” non si sa bene per quale motivo.

In italiano infatti, i due punti vengono utilizzati nella maggior parte dei casi in senso esplicativo: al fine cioè di spiegare il significato della proposizione appena conclusa, come nella frase che state leggendo in questo momento. I due punti possono essere anche usati per presentare un elenco o per aprire un discorso diretto, ma valgono come errore se inseriti casualmente all’interno dei una frase come nel quesito su Rousseau. Il secondo errore che invece molti hanno notato è la virgola messa dopo “risultati raggiunti dal MoVimento”, che spezza in maniera innaturale la conclusione del periodo.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora