×

Esami di maturità e terza media 2021: le linee guida dal Ministero

Il ministro dell'istruzione Bianchi ha firmato l'ordinanza che regola lo svolgimento degli esami di licenza media e della maturità.

esami-maturita-terza-media-2021
esami-maturita-terza-media-2021

Il ministro dell’istruzione Bianchi ha firmato l’ordinanza per gli esami di maturità e di terza media 2021. Si parte da mercoledì 16 giugno con gli studenti delle superiori.

Esami di Maturità 2021

Un esame di Stato inedito per gli studenti che dovranno affrontare la maturità nel 2021.

Il neo ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ha firmato l’ordinanza che indica le modalità e le tempistiche con cui verrà effettuato l’esame. Si inizierà da mercoledì 16 giugno, la prova sarà unica e consisterà in un colloquio orale che verterà, in una prima fase, su un elaborato formulato dal candidato con l’aiuto di un insegnante sulla materia cardine del corso di studi.

L’elaborato o tesina verrà assegnato entro la data del 30 aprile e dovrà essere prodotto in un mese circa per essere riconsegnato entro il 31 maggio.

In seguito alla discussione sulla tesina, lo studente inizierà il vero colloquio d’esame, che durerà circa un’ora e che verterà su diverse materie di insegnamento, a partire da un testo studiato in lingue e letteratura italiana.

In sede di esame verranno, inoltre, analizzati i risultati ottenuti dal maturando nel corso degli anni tramite i crediti formativi. Nell’ordinanza, infine, sono elencate anche le modalità con cui l’esame dovrà essere effettuato.

Non più di 5 studenti al giorno e chiamati in ordine alfabetico in base alla lettera estratta dopo il tradizionale sorteggio.

Esami terza media

Anche per quanto riguarda l’esame di licenza media gli studenti affronteranno un’unica prova orale in presenza che si terrà entro il 30 giugno. E anche in questo caso, l’esame partirà dalla discussione di un elaborato dello studente su un argomento assegnato dal Consiglio di classe entro il prossimo 7 maggio. Lo studente avrà, dunque, un mese di tempo per preparare la tesina che riguarderà una o più materie previste dal piano di studi, ma non dovrà essere necessariamente scritta. Ogni candidato, infatti, potrà usufruire di una presentazione multimediale o di altre modalità come un filmato o una riproduzione artistica.

L’ammissione all’esame sarà condizionata dalla delibera del Consiglio di classe. Bisognerà tenere presente la frequenza del monte ore annuale dello studente, prendendo in considerazione, però, anche le difficoltà avute a causa dell’emergenza Covid. Infine, per ottenere il titolo lo studente dovrà ottenere una valutazione finale sufficiente, consistente in una votazione di almeno 6 su 10.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora