> > Proteste in Iran: 3 giornaliste arrestate in 48 ore

Proteste in Iran: 3 giornaliste arrestate in 48 ore

Proteste in Iran: 3 giornaliste arrestate in 48 ore

Tre giornaliste arrestate

Durante le manifestazioni in Iran sono state arrestate le 3 giornaliste Mehrnoush Zarei, Mmes Melika Hashemi e Saideh Shafiei le quali sono state trasferite nel carcere Evin a nord di Teheran.

Non sono noti i capi di imputazione.

Tre giornaliste arrestate

L’Associazione dei Giornalisti di Tehran ha fatto sapere che le tre giornaliste iraniane sono state arrestate nelle ultime 48 ore. Non sono stati divulgati ulteriori dettagli a riguardo. Da quanto riportato dal quotidiano riformista Etemad, le giornaliste sono state trasferite nel carcere Evin.

Dal 16 settembre arrestati 79 reporter

Dal 16 settembre, giorno in cui sono iniziate dimostrazioni antigovernative in varie città del Paese, sono stati arrestati 79 giornalisti dalle autorità iraniane.

Le prime proteste sono nate immediatamente dopo la morte di Mahsa Amini, la 22enne che è stata uccisa perché non indossava il velo nella maniera corretta.

Lettera di critica al governo di Teheran

I giornalisti arrestati durante tutti questi mesi avevano firmato una lettera aperta nella quale veniva criticato il governo di Teheran perché aveva arrestato i loro colleghi e li aveva privati del loro diritto di fare informazione.

La giornalista Mehrnoush Zarei Hanzaki che lavora per Ana, Iska e Ilna è stata arrestata a casa sua.

Melika Hashemi, giornalista dell’agenzia Shahr è stata convocata presso il tribunale del carcere di Evin per fornire delle spiegazioni e appena è arrivata è stata immediatamente arrestata.

Arresti durante le manifestazioni

L’Associazione dei Giornalisti di Teheran ha constatato che dei tantissimi giornalisti arrestati nelle manifestazioni almeno 33 si trovano ancora in carcere mentre molti altri sono stati convocati in prigione e poi rilasciati solo su cauzione.