> > Punta la pistola al medico del 118: "Se mia moglie muore ti sparo"

Punta la pistola al medico del 118: "Se mia moglie muore ti sparo"

Minaccia a mano armata per un operatore del 118

Punta la pistola al medico del 118: "Se mia moglie muore ti sparo", Nessuno Tocchi Ippocrate scrive che si è trattato della aggressione “numero 65 del 2022"

Attimi di terrore in Campania, dove nella serata del 15 dicembre un uomo punta la pistola al medico del 118: “Se mia moglie muore ti sparo“.

Un residente mette in atto la terribile minaccia all’arrivo a Calata CapodichinoNapoli dell’equipaggio arrivato a soccorrere la donna. Il film di quei momenti agghiaccianti è tremendo.

“Se mia moglie muore ti sparo”

L’arrivo dell’ambulanza del 118 per una donna colta da malore e suo marito che quando i sanitari entrano in casa, avrebbe puntato la pistola alla testa del medico dicendo: “Se mia moglie muore, ti sparo”. La denuncia e dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, presieduta da Manuel Ruggiero.

Tutto sarebbe accaduto intorno alle ore 21,00 di ieri in una abitazione di via Calata Capodichino a Napoli. L’autore della minaccia è stato condotto in Commissariato dalla Polizia di Stato

Seconda ambulanza e intervento della polizia

Sul posto è intervenuta una seconda ambulanza che ha poi visitato la donna, affetta solo da una “lieve tachicardia” e che “è stata poi ricoverata al Cardarelli”, come spiega Fanpage. E sui social Nessuno Tocchi Ippocrate ha scritto che si è trattato della aggressione “numero 65 del 2022.

È successo all’equipaggio 118 del San Gennaro allertati intorno alle 21 a calata Capodichino per malore in signora anziana. Una volta giunti sul posto il clima sembrava tranquillo, entrati nell’appartamento il marito della signora punta una pistola alla testa della Dottoressa del 118 esclamando: “Se mia moglie muore ti sparo!”.