> > Quanto guadagnerà Luigi Di Maio grazie al suo nuovo ruolo di inviato nel Gol...

Quanto guadagnerà Luigi Di Maio grazie al suo nuovo ruolo di inviato nel Golfo Persico

Quanto guadagnerà Luigi Di Maio grazie al suo nuovo ruolo di inviato nel Golfo Persico

Lo status da diplomatico ma anche tanto altro, ecco il trattamento pronto per l'ex Cinque Stelle

La proposta la fece addirittura l’esecutivo Draghi, ed è stata accolta dall’Unione Europea che ha scelto proprio lui: Luigi Di Maio come inviato speciale dell’Unione Europea nel Golfo Persico.

La novità è stata fatta trapelare dal Corriere della Sera, secondo cui alla formalizzazione dell’incarico non manchi che la nomina ufficiale, ovvero dopo il semaforo verde da parte dell’Alto rappresentante per la politica dell’Ue Josep Borrell.

Lo status da diplomatico ma anche tanto altro, ecco il trattamento pronto per l’ex Cinque Stelle

L’incarico in questione sarà a dir poco bene remunerativo per Di Maio, che potrà avvalersi innanzi tutto dello status di diplomatico, con conseguente passaporto ed immunità.

Oltre a questo il maxi stipendio: ben 12mila euro netti al mese, con tassazione agevolata UE, più la copertura di tutte le spese e dello staff.

A far ricadere la scelta su Di Maio è stato probabilmente il rapporto instauratosi con Borrell durante il periodo come ministro degli Esteri e la conseguente gestione della crisi del petrolio.

A proprorre il nome dell’ex parlamentare sarebbe stato il vecchio esecutivo Draghi, per questo le proteste di Gasparri, che ha chiesto la modifica della nomina da parte del Governo Meloni, giudicando l’ex Cinque Stelle come impreparato, ma sono stati proprio i tecnici dell’Ue a dichiarare che, sulla base prestazioni fornite il candidato preferito è Di Maio.